Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il peggioramento della prossima settimana: tutte le possibili varianti!

Siamo vicini al giro di boa, ma è meglio restare cauti ancora per qualche giorno. Non si conosce, difatti, il reale obiettivo dell'aria fredda in discesa da nord. Troppo ad ovest, troppo ad est oppure centrale?

In primo piano - 16 Gennaio 2007, ore 11.07

Lasciatecelo dire: al di là delle implicazioni che potrebbe avere questo peggioramento, l'Italia finalmente vede una luce in fondo al tunnel! Non se ne può più di caldo fuori stagione, umidità, smog e quant'altro. Per trasformare questa luce in un autentico faro occorre però ancora tempo. Tenete presente che stiamo parlando di previsioni a 6 giorni...e con l'alta pressione più agguerrita che mai. C'è incertezza soprattutto sulla traiettoria che potrebbe seguire la colata fredda. Non è la prima volta (e non sarà nemmeno l'ultima) che il previsore deve districare la matassa con carte, cartine, termiche e altro, per poter individuare quale zona sarà preda del freddo e quale invece dovrà rinunciarvi. L'affondo in questione sembra essere di quelli "tosti". Una cospicua massa di aria fredda verrà veicolata verso sud dall'allungamento dell'alta pressione in Atlantico. Il problema è stabilire dove finirà tutto questo freddo. La paura di molti (e anche nostra) è che la colata si diriga troppo ad ovest, in direzione dell'ormai consueta "falla portoghese", vero e proprio polo di attrazione di fronti, discese fredde e affondi in questi ultimi mesi. A dire la verità, questa ipotesi appare al momento remota. La più quotata, sempre al momento, risulta essere l'ipotesi di un affondo centrale, o meglio centro-occidentale. In pratica l'aria fredda potrebbe passare dalla Francia e gettarsi nel Mare Nostrum, con tutte le conseguenze del caso. L'incontro/scontro con le calde acque mediterranee potrebbe creare una depressione con centro sulla Corsica, foriera di nevicate al nord a quote "interessanti". Con questa situazione, purtroppo, il centro e il sud si troverebbero invece nel lato ascendente della saccatura, con Scirocco e pioggia fino a quote elevate. In pratica in questi settori si passerebbe da un caldo secco ad un caldo piovoso, senza la minima traccia dell'inverno. Poco quotata, sempre al momento, la discesa fredda "classica", ovvero quella orientaleggiante, che garantirebbe correnti da nord sull'Italia e neve al centro e al sud. In questo caso il nord avrebbe temperature bassissime, ma niente fenomeni. Come vedete, è assai difficile accontentare tutti in una nazione così estesa in latitudine come l'Italia. Non ci resta che attendere...

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum