Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il passaggio perturbato delle prossime 24 ore, dove pioverà di più?

Una perturbazione legata ad una circolazione depressionaria centrata sulle isole Britanniche si avvicinerà nel corso di lunedì 28 aprile alle nostre regioni settentrionali. Vi sarà occasione per una passata precipitativa, vediamo dove e quando

In primo piano - 28 Aprile 2008, ore 10.15

Una saccatura affonda pian piano dal nord Atlantico e, come una goccia d'olio, scivola lentamente verso l'Europa occidentale posizionandosi sulle isole Britanniche. Da questo centro d'azione la spiraleggiante struttura vorticosa riuscirà ad abbracciare marginalmente anche la nostra Penisola. Tra lunedì e martedì infatti un fronte freddo attraverserà le nostre regioni settentrionali e risulterà decisivo per il tempo di inizio settimana. Le prime nubi si trovano già a ridosso delle Alpi occidentali e nelle prossime ora distribuiranno precipitazioni sparse ad iniziare dalla valle d'Aosta e a seguire anche sull'alto Piemonte. Nel pomeriggio-sera una più marcata convergenza di masse d'aria alle diverse quote penetrerà con più decisione e apporterà un'estensione delle precipitazioni sui rimanenti settori dell'arco alpino. In serata si avrà qua e là anche qualche rovescio, mentre la banda delle piogge si estenderà progressivamente anche all'entroterra ligure e ai settori pianeggianti di Piemonte, Lombardia ed Emilia occidentale. Nella nottata i fenomeni si concentreranno su Lombardia e Triveneto risultando però più intermittenti sul basso Veneto e sulla Romagna. Nella giornata di martedì un impulso di aria più fredda e instabile seguirà a ruota la perturbazione e apporterà una vivace instabilizzazione atmosferica al nord, con possibilità di rovesci sparsi, più probabili nel pomeriggio-sera. I settori maggiormente interessati saranno l'Appennino Ligure centro-orientale con sconfinamenti irregolari anche sul relativo tratto di costa, la bassa Lombardia, i settori prealpini della medesima regione e l'Emilia. Qualche temporale potrà manifestarsi inoltre sulla fascia prealpina del Piemonte settentrionale, nella zona dei laghi lombardi, nonchè sui settori appenninici di confine tra Toscana e Marche. La temperatura tenderà a calare, specie sulle Alpi dove qualche spruzzata di neve potrebbe inoltrarsi fino a quote prossime a 1500-1600 metri.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum