Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il passaggio perturbato della prossima settimana secondo il modello americano e la controparte europea

Masse d'aria fresche ed instabili oceaniche tenteranno nel corso della prossima settimana un approccio più convinto all'alta Mediterraneo; gli esiti rimangono ancora incerti e vi sono quest'oggi delle differenze tra la previsione del modello americano e quella del modello europeo. Vediamo quali.

In primo piano - 3 Agosto 2017, ore 11.15

Messo in luce anche negli aggiornamenti relativi a quest'oggi, il passaggio di una attiva perturbazione su parte del suolo italiano nel range temporale compreso tra martedì 8 e giovedì 10 agosto. A farne le spese sarebbero soprattutto gli abitanti delle regioni settentrionali, con qualche forte temporale ed un calo della temperatura pronti ad intervenire dopo una fase di grande caldo portata dall'anticiclone africano. A livello sinottico nel corso della prossima settimana ritroveremo quindi una figura di bassa pressione impegnata nel varcare il bacino del Mediterraneo, indebolendo la struttura del nostro anticiclone ma con esiti conclusivi ancora incerti. Questa mattina abbiamo quindi delle ipotesi contrastanti in merito l'evoluzione del tempo in ambito europeo, con pareri divergenti da ambo i modelli europeo ed americano. 

- l'evoluzione del tempo messa in luce dal modello europeo rimane ad oggi sicuramente quella più perturbata. Vi sarebbero ben DUE passaggi PERTURBATI in ambito nazionale, il primo focalizzato nel range temporale compreso tra martedì 8 agosto e giovedì 10, con temporali soprattutto al nord e poi un ribasso delle temperature. Il secondo passaggio tra venerdì 11 e sabato 12 agosto, porterebbe con sé rovesci e temporali anche al centro ed al sud, con un calo più deciso delle temperature che tornerebbero ad essere attestate su valori gradevoli. 

- la previsione del modello americano rimane un po' più "tranquilla", il passaggio perturbato sul finire della prima decade di agosto sarebbe rallentato nella sua evoluzione dalla resistenza anticiclonica imposta dalle masse d'aria africane. Qualche episodio di instabilità sulle regioni del nord e poi un calo della temperatura  (modesto) sui bacini occidentali. Mancherebbe totalmente all'appello il passaggio successivo a favore di un nuovo rinforzo anticiclonico ma con valori termici più clementi. 

Nel complesso ambo le previsioni propongono una attenuazione fisiologica della feroce onde anticiclonica africana nell'ambito del Mediterraneo. Come ci aspettavamo, restano però ancora dei dubbi su modalità e tempistiche attraverso le quali una circolazione depressionaria andrebbe a coinvolgere il Mediterraneo. Dettaglio importante che andrà stabilito soltanto in un ultimo momento. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.14: A25 Torano-Pescara

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cocullo (Km. 121,8) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in di..…

h 20.14: SS7 Via Appia

tstorm vento-forte

Pericolo generico nel tratto compreso tra Incrocio Terracina - SS148 Pontina (Km. 99,5) e Incrocio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum