Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il passaggio INSTABILE del prossimo WEEKEND: a che punto siamo con la previsione?

Pronosticato dai modelli tra venerdì 14 e domenica 16 luglio, negli aggiornamenti relativi a ieri, domenica 9 luglio, una figura depressionaria avrebbe dovuto scivolare lungo il fianco orientale dell'alta pressione, portando ad un cambiamento significativo delle condizioni atmosferiche anche sul nostro Paese. Eppure qualcosa non quadra e quest'oggi ci ritroviamo a commentare una parziale defezione dei fenomeni. Adesso vi spieghiamo il perchè di questa ennesima ritrattazione previsionale.

In primo piano - 10 Luglio 2017, ore 17.40

Nei prossimi giorni l'onda altopressoria di origine africana perderà di importanza, confinando i suoi effetti al bacino orientale del Mediterraneo e lasciando spazio ad una circolazione d'aria un po' meno calda soprattutto sulle regioni del nord. In loco vi sarà un aumento dell'umidità relativa che andrà a determinare condizioni afose di caldo. Il passaggio di consegne tra le masse d'aria arroventate africane con quelle un po' più "clementi" di origine oceanica, non avverrà in modo casuale ma sarà determinato da uno spostamento del "fulcro" dell'alta pressione a cavallo tra l'oceano Atlantico e l'Europa occidentale.

Tale situazione nel periodo compreso tra venerdì 14 luglio e domenica 16, consentirà il passaggio di un impulso d'aria più instabile proveniente dall'Europa settentrionale verso la penisola balcanica. Rispetto agli aggiornamenti di appena 36 ore fa, vi sono però delle sostanziali modifiche nella traiettoria intrapresa da questo impulso instabile che, a causa dell'alta pressione oceanica maggiormente propensa a distendersi verso l'Europa, potrebbe confinare gli effetti di questa figura depressionaria ancor più ad est rispetto quanto preventivato inizialmente.

Alla resa dei conti, gli effetti sul nostro paese potrebbero essere minori delle aspettative iniziali, con un salto completo dei fenomeni al nord-ovest, sulla Sardegna e sui settori tirrenici del Paese, mentre l'instabilità potrebbe arrivare ad influenzare in modo più deciso le regioni di Mezzogiorno e soprattutto il medio-basso Adriatico. Il percorso di questa depressione sul suolo europeo, rimane comunque soggetto a variazioni ancora importanti, anche se l'isolamento di un "cut-off" a cavallo tra la regione dell'Egeo ed il Mezzogiorno d'Italia, rimane al momento l'evoluzione più probabile. 

Tenetevi aggiornati su METEOLIVE.IT


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.18: SS148 Pontina

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Via Cristoforo Colombo..…

h 10.16: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Castel S.Pietro (Km. 38,2) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum