Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il nuovo guasto al nord da lunedì 10 giugno

La grande irruenza delle depressioni atlantiche non si interromperà neanche con l'arrivo di giugno. Un nuovo fronte perturbato si avvicinerà a grandi passi dall'ovest europeo sin verso l'Italia settentrionale entro lunedì 10 giugno. Questa nuova depressione sarà tuttavia preceduta da alcuni giorni di anticiclone con temperature in aumento, rinnovando la probabilità di intensi temporali in vista per le regioni settentrionali. Ecco i dettagli.

In primo piano - 1 Giugno 2013, ore 11.00

L'estate sembra provarci ma per adesso i tentativi appaiono piuttosto incerti. L'arrivo di giugno sarà caratterizzato senza dubbio da una risalita delle fasce anticicloniche subtropicali che in questo caso avranno la forza di riuscire ad estendersi a tutto il Paese determinando un aumento delle temperature sino alle medie stagionali anche sul nord. Tuttavia questo innalzamento non sarà ancora sufficiente a garantire una perdurante condizione di stabilità.

Sarà forse per la presenza di una vasta anomalia termica negativa, ma l'irruenza delle depressioni atlantiche sul versante occidentale del continente seguiteranno ad avere vita particolarmente facile, piegando e mettendo a tacere ogni tentativo da parte dell'anticiclone di imporsi in modo netto sul bacino del Mediterraneo.

Una sua imposizione più netta potrebbe avvenire sulle regioni centrali e soprattutto meridionali mentre al nord sarà ancora alle prese con un tipo di tempo improntato all'instabilità ma senza dubbio meno freddo, con una maggiore probabilità di temporali a scapito delle piogge estese e moderate che dovrebbero definitivamente abbandonare la scena meteorologica nazionale.

Complessivamente il quadro termico risulterà altalenante, proponendo le prime modeste ondate di calore dell'estate 2013 che si consumeranno soprattutto tra giovedì 6 giugno e domenica 9. L'ondata di calore sarà determinata proprio dalla presenza della depressione sulla penisola Iberica, la quale in una prima fase attiverà una risposta anticiclonica sul nostro Paese, con buone chances perchè quest'ultima si possa estendere sino alle regioni del nord.

Una sequenza di eventi di questo tipo aumenta notevolmente il rischio di temporali intensi che potrebbero avvenire sulle regioni settentrionali tra lunedì 10 e martedì 11 giugno, seguiti da un nuovo calo termico. Assisteremo infatti alla sovrapposizione di una massa d'aria subtropicale con una più fresca di origine atlantica, una dinamica tipicamente estiva, foriera generalmente di grandi contrasti.

Vedremo se questa previsione troverà conferme nei prossimi run.

Seguite gli aggiornamenti.

 

 

 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum