Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il "naso" dell'aria fredda in Valpadana

Correnti orientali più fredde potrebbero interessare la nostra Penisola nei prossimi giorni.

In primo piano - 5 Ottobre 2010, ore 11.58

La cartina in questione si riferisce alle ore centrali della giornata di venerdì 8 ottobre. Le correnti atlantiche resteranno bloccate sull'ovest del continente. Sulla parte nord-orientale dell'Europa campeggerà invece una vasta zona di alta pressione.

Notate l'aria fredda che scorrerà sul bordo meridionale del suddetto anticiclone, penetrando poi in Valpadana con correnti orientali.

Notate anche il caratteristico "naso pressorio" che si crea al settentrione in quanto l'aria più fredda fa aumentare la pressione sulle pianure del nord.

L'aumento pressorio in Valpadana è coadiuvato anche da un massiccio effetto stau che tali correnti hanno in prossimità delle Alpi occidentali. L'aria viene (in un certo senso) "ammassata", con inevitabile aumento della pressione al suolo.

I venti da est, solitamente, deviano la loro direzione verso sud in prossimità dell'Appennino Ligure. Questo fa insorgere la famosa Tramontana che colpisce spesso le coste della medesima regione.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum