Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il "mostro anticiclonico" dell'aprile 2011

La situazione degenerò nei primi giorni di aprile. Successivamente l'alta pressione (bene o male) comandò la scena meteorologica europea fino alla fine di maggio.

In primo piano - 31 Marzo 2016, ore 15.46

Questa "monumentale" alta pressione non risale al luglio 2003 e nemmeno ad una delle tanti estati roventi che hanno interessato il nostro Paese.

Si tratta, difatti, della rimonta calda "fuori dalle righe" avvenuta nei primi giorni del mese di aprile 2011 e che portò l'estate su buona parte del nostro Continente, nord Italia compreso.

Parlare di estate ad aprile è quantomeno grottesco; però se si hanno temperature attorno a 30° per piu giorni, unite a geopotenziali "rosso fuoco", come dimostra bene la figura, il concetto di "primavera" risulta altrettanto esilerante.

Questa rimonta, avvenuta nei primi giorni di aprile 2011, scombussolò gli assetti della primavera di quell'anno, trasformandola, in tutto e per tutto, in un lungo anticipo estivo.

Per dirla in altre parole, l'estate BARICA partì nei primi giorni di aprile, continuando poi per tutto il mese di maggio e interrompendosi bruscamente nel mese di giugno.

Per estate barica intendiamo una configurazione atta a bloccare qualunque fronte atlantico, con le precipitazioni (eventuali) che vengono affidate alla sola instabilità locale.

Non dimentichiamoci che per il nord Italia e gran parte del Continente Europeo, la primavera dovrebbe essere la seconda stagione piu piovosa dell'anno dopo l'autunno. Ovviamente in estate al nord ci sono i temporali, ma questi in genere non riescono ad accontentare tutti, essendo fenomeni magari intensi, ma estremamente localizzati.

Le zone che soffrirono maggiormente di questa primavera (concedeteci il termine) "malata", furono molte nazioni dell'Europa centro-occidentale (Francia, Isole Britanniche, Germania) dove il deficit idrico fu rilevante.

In Italia i problemi piu gravi si registrarono al nord e su parte del centro (la Toscana in modo particolare). Qui non piovve seriamente per mesi, se si eccettua qualche rovescio di passaggio, senza troppe pretese. 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.08: A23 Palmanova-Tarvisio

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Dogana Di Coccau-Confine D..…

h 09.06: SS148 Pontina

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Tor De' Cenci (Km. 15)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum