Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il modello CANADESE resta coerente: situazione INTERESSANTE a fine mese

Davvero dura da digerire l'anomalia pressoria che si verrà a creare in sede scandinava verso fine mese. Il modello canadese abbozza una linea coerente, ecco i dettagli...

In primo piano - 21 Ottobre 2015, ore 09.20

Il modello canadese promette tanta carne al fuoco, vediamo i punti salienti.

Iniziamo con il peggioramento al sud che avverrà tra oggi e domani (giovedì). L'elaborato di oltre Oceano lo conferma, posizionando una depressione abbastanza profonda all'altezza dello Ionio nella giornata di giovedì 22 ottobre (prima cartina a lato).

Interessate segnatamente le regioni estreme meridionali e le Isole con temporali anche di intensità notevole. Al centro-nord situazione migliore, senza fenomeni e con ampie schiarite

Il medesimo modello conferma inoltre la relativa pausa che avverrà sullo Stivale Italico tra sabato 24 e domenica 25 ottobre (seconda cartina a lato). 

L'espansione dell'anticiclone dal vicino Atlantico verso la nostra Penisola darà una spallata alla depressione ionica, facendola evolvere in direzione della Grecia. Di conseguenza, il tempo migliorerà anche al meridione ad iniziare dai settori occidentali. 

La fase di variabilità positiva e clima complessivamente mite di giorno continuerà anche nella giornata di lunedì 26 ottobre, poi potrebbe subentrare un cambiamento.

Secondo il modello canadese, mercoledì 28 ottobre una depressione nord atlantica si infilerà sull'Europa occidentale, in direzione del bacino centro-occidentale del Mediterraneo (terza cartina a lato).

Un peggioramento abbastanza marcato potrebbe quindi intervenire sulle regioni centro-settentrionali e sulla Sardegna, associato ad un calo delle temperature.

Infine, se con un balzo virtuale ci spostiamo a venerdì 30 ottobre (quarta cartina a lato), notiamo una situazione davvero interessante a scala europea e atlantica.

Ecco la forte anomalia pressoria (che sta mandando in crisi molte elaborazioni) presente sull'Europa nord-orientale (Scandinavia compresa).

Il blocco della circolazione zonale (ovest-est) sarebbe praticamente completo, con inevitabili e fredde conseguenze per il bacino del Mediterraneo.

Come anticipato poco sopra, il modello in questione sta mantenendo una buona coerenza di vedute rispetto agli altri elaborati. Vedremo se tale coerenza verrà confermata anche nei prossimi giorni...

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.09: Corso Regina Margherita(TO)

blocco

Tratto chiuso nel tratto compreso tra Via Pietro Cossa e Corso Sacco E Vanzetti in direzione Tang..…

h 12.08: A30 Caserta-Salerno

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno - Raccordo Salerno-Ave..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum