Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il meteo nodo natalizio: ecco una possibile evoluzione tra il 23 e il 30 dicembre!

L'idea è quella di una frenata improvvisa del getto con conseguenze instabili per Natale, seguita da un'altra modesta accelerazione e da un abbassamento del flusso zonale atlantico con conseguenti momenti piovosi, specie al nord, ma in un contesto relativamente mite.

In primo piano - 14 Dicembre 2017, ore 10.37

La spinta delle correnti occidentali potrebbe subire un improvviso blocco proprio durante il fine settimana di Natale: ecco allora intervenire subito un blocco freddo dal nord Europa con conseguenze instabili sul bacino centrale del Mediterraneo e precipitazioni anche nevose a quote basse, segnatamente in Appennino.

Questa situazione risulterebbe del tutto temporanea, perché subito dopo Natale la corrente da ovest riprendere ad accelerare, sia pure con una variante: il flusso perturbato atlantico si spingerebbe molto più a sud, soffocando le velleità dell'alta pressione e consegnando a mezza Italia un fine anno sotto le precipitazioni (nord e centrali tirreniche) ma in un contesto piuttosto mite.

Nevicherebbe comunque sulle Alpi a partire dalle quote medie. Niente di eccezionale intendiamoci, ma stiamo parlando di un periodo limitato. La corrente perturbata atlantica dai primi di gennaio potrebbe ondularsi maggiormente favorendo scambi di calore e dunque sbalzi termici sull'Italia con anche neve a quote più basse.

La soluzione dell'anticiclone che fugge in Scandinavia e ci spinge addosso aria gelida da est per ora invece ha meno chances di realizzarsi.

Il meteo nodo resta quello di sabato 23 dicembre: è quello il giorno chiave per capire tutto delle feste di Natale e forse anche quelle di fine anno, coscienti che invece subito dopo potrebbero esserci ben altri cambiamenti.

E' comunque un dicembre che ci sta riconciliando con il tempo, dopo alcuni anni di "magra" anche per i meteorologi, costretti a ripetere il solito mantra: "anticiclone, inversione termica, nebbia e freddo umido in pianura con accumulo di sostanze inquinanti al suolo, mitezza in alta quota e sulle coste".

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.31: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Genova Nervi (Km. 11,5) e Genova Est (Km. 4,2) in direzione Gen..…

h 21.24: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Imola (Km. 5..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum