Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il mese più "caldo" a livello globale? Gennaio 2007

Si trattò in effetti di un mese record, caratterizzato da fortissime anomalie termiche positive in quasi tutto l’Emisfero Nord, Italia compresa.

In primo piano - 22 Marzo 2010, ore 08.41

Il 2007 si rivelò un anno alquanto strano dal punto di vista climatico. Fu ad esempio l’anno in cui mentre l’Artico viveva il culmine della sua crisi, contemporaneamente il Polo Sud registrava il record di estensione di superficie marina ghiacciata intorno all’Antartide. Dal punto di vista termico il 2007 fu anche uno degli anni più caldi in assoluto a livello globale. Naturalmente è sempre molto difficile confrontare tra di loro i dati che riguardano le anomalie termiche registrate nel corso dei mesi e degli anni sulla base di una media, valori che magari differiscono tra di loro soltanto per qualche centesimo di grado, soglia ben al di sotto dei limiti di tolleranza strumentale. Per questo a volte nell’ambito di una più corretta e completa valutazione dei dati disponibili ai fini di una migliore comprensione delle dinamiche climatiche, può essere più utile non irrigidirsi troppo sul loro valore assoluto, magari archiviandolo serenamente per scopi puramente statistici, ma concentrarsi piuttosto sullo studio dei trend in atto, spesso molto più esplicativi e concreti. Detto questo, comunque, tornando ad analizzare i dati disponibili, alla ricerca del mese più "caldo" di sempre a livello globale, vediamo come secondo i dati forniti dal GISS (Goddard Institute for Space Studies) della NASA, questo risulti facilmente identificabile nel mese di gennaio 2007, con valori che superano la media di riferimento (1951-1980) di ben 1,06°C considerando solo le temperature superficiali delle terre emerse, e di 0,87°C includendo anche le temperature superficiali degli oceani. Entrando ancora di più nel dettaglio ed utilizzando anche i dati forniti dal NCDC (National Climatic Data Center), ente che fornisce una elaborazione interessante separando tra di loro i dati corrispondenti ad esempio ai singoli emisferi, o alle sole terre emerse o ai soli oceani, risulta ancora evidente proprio una forte anomalia positiva registrata nel gennaio 2007, che raggiunge l’eccezionalità se si considerano a parte i dati relativi alle sole zone continentali dell’Emisfero Boreale, con un valore record di 2,28°C sopra la media di riferimento (1901-2000) che va a polverizzare il precedente record risalente al 2002. In quel mese, che tra l’altro fu estremamente mite anche in Italia, si riscontrarono infatti delle fortissime anomalie termiche positive che andarono ad interessare in particolar modo tutta l’Asia, (con punte eccezionali in Siberia) e l’ Europa, ma anche il nord-est degli Stati Uniti, il Canada ed alcune parti del Sud america. L’Oscillazione Artica si mantenne su valori positivi per tutto il mese. Le anomalie termiche pur sempre positive, registrate nell’Emisfero meridionale, fortunatamente furono molto meno importanti. Le condizioni di caldo anomalo registrate in Europa ed in Russia, con temperature medie fino ad oltre 5°C superiori alla norma, determinarono inoltre il verificarsi di un picco minimo di innevamento per il continente euro-asiatico secondo soltanto al 1981 (rilevazioni disponibili dal 1967) e uno tra più bassi di sempre considerando tutto l’Emisfero Nord. Per quanto riguarda gli oceani, si misurarono delle temperature superficiali elevate, ma senza picchi esagerati, nel Nord Atlantico e nelle regioni del Pacifico tropicale interessate dalla circolazione ENSO, che vedeva un Nino ancora presente, anche se in fase di attenuazione.

Autore : Fabio Vomiero

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.46: Roma Via Cristoforo Colombo

incidente

Incidente sulla Via di Acilia in direzione centro chiusa la corsia laterale che consente la svol..…

h 18.46: A8 Diramazione Per Gallarate-Gattico

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Sesto Calende-Vergiate (Km. 11,9) e Be..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum