Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il FREDDO e la NEVE di domenica 5 gennaio

Tra il pomeriggio e la serata di domenica 5 gennaio prenderà avvio una nuova ondata di freddo sulla nostra Penisola.

In primo piano - 1 Gennaio 2020, ore 09.49

Dopo aver litigato per alcuni giorni, questa mattina i modelli sembrano aver trovato un parziale accordo in merito all'ondata di freddo attesa sull'Italia nel periodo dell'Epifania.

Il modello europeo ha aggiunto fenomeni e freddo al campionario nullo che prevedeva fino a ieri, mentre il modello americano ha abbassato la cresta riducendo la forza e l'ampiezza della saccatura artica. Ne è scaturita una via di mezzo che forse non accontenterà nessuno ma che comunque si farà sentire abbastanza sull'Italia soprattutto lungo il versante adriatico e al meridione.

La breve ondata di freddo inizierà nella seconda parte di domenica 5 gennaio, mentre andrà a pieno regime già nella notte su lunedi 6 gennaio.

La prima mappa mostra le temperature a 1500 metri attese in Italia nella serata di domenica 5 gennaio, attorno alle ore 20:

Le regioni centrali e parte del meridione sarebero sotto isoterme alla medesima quota molto basse e comprese tra -5 e -8°, corrispondenti a 3-5° a livello del mare. L'aria fredda tenderà poi a penetrare sulle pianure del nord anche se in maniera più marginale. Il massimo del freddo si toccherà tra l'Abruzzo, il Molise e la Puglia Garganica, mentre la Sardegna sarà ancora in attesa.

Questo è il quadro precipitativo atteso in Italia nell'arco della giornata di domenica 5 gennaio:

Rovesci interesseranno le regioni del medio-basso Adriatico e il meridione nell'arco della giornata, con quota neve in rapido calo tra il pomeriggio e la serata. Tra la sera e la successiva notte potrebbe nevicare a 300 metri tra il sud delle Marche, l'Abruzzo e il Molise, 400-500 metri sul restante meridione peninsulare, 800 metri sulla Sicilia settentrionale. Sul resto d'Italia non avremo fenomeni degni di nota.

Segnaliamo che i modelli non sono ancora concordi nel delineare questa situazione meteorologica, occorrerà attendere ancora almeno 24 ore per poter avere una previsione sufficientemente affidabile: vi consigliamo quindi di seguirci per avere nuovi aggiornamenti.

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua città, continuamente aggiornate:
>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI
>>> altre località


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum