Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il clima della Svizzera

Una visione generale per conoscere il clima degli amici confederati.

In primo piano - 14 Dicembre 2006, ore 09.25

La notevole distanza dal mare e l'andamento dei rilievi sono fattori determinanti per il clima svizzero. Il territorio svizzero giace per il 58% nella parte centrale delle Alpi, occupando un settimo della loro superficie totale. Fulcro geografico delle Alpi svizzere è il massiccio del San Gottardo, dal quale si originano le valli longitudinali del Rodano e del Reno e quelle trasversali della Reuss e del Ticino, che articolano la dorsale montuosa in tre parti: Alpi nord-orientali (Glaronesi e urane orientali), Alpi nord-occidentali (urane occidentali, di Unterwalden, Bernesi, Friburghesi e di Vaud), Alpi meridionali (Vallesane, Ticinesi e Grigionesi). Influenza il clima anche l'effetto mitigatore della gran massa d'acqua dei numerosi laghi. Le regioni a NORD DELLE ALPI, in genere, subiscono l'influenza dominante dei venti occidentali e presentano un graduale passaggio da un clima di tipo marittimo a occidente, verso un clima continentale ad oriente. Inverni freddi e nevosi si alternano ad estati piuttosto fresche nella regione del Giura, con valori di precipitazione annua oscillanti tra i 1500 e i 2000 mm, mentre più temperato si presenta il MITTELLAND, ove le precipitazioni registrano valori annui di 800-1000 mm e le temperature una media di 7-9°C. Tipico fenomeno, più sensibile a nord delle Alpi, è l'incremento termico apportato dal foehn, vento caldo e secco di origine locale che spira tra i due versanti delle Alpi in alternanza. Le Alpi costituiscono un'importante barriera climatica tra regioni settentrionali e meridionali. Le valli interne e alte del sistema alpino, costituiscono una regione climatica a sè stante. Il fenomeno generale di decremento termico di circa 0,5°C ogni 100 m di altitudine si trova qui ad essere decisamente attenuato, se non addirittura invertito nei mesi invernali nei casi risaputi di inversione termica dovuti alla presenza di anticicloni dinamici. E' curioso notare che le località che registrano i massimi precipitativi, vette del Moenchsgrat e del Rosa con 4000 mm annui, si trovano a soli 40 km dalla zona più secca, quella di Visp nel Vallese, con soli 530 mm annui. In Canton Ticino e su parte dei Grigioni, si avvertono le influenze del clima mediterraneo (temperatura media annua a Lugano 12°C). Le precipitazioni annue hanno valori attorno ai 1800-1900 mm, concentrati prevalentemente nella stagione estiva, dove sono frequenti forti temporali anche grandiniferi. Le nevicate in Ticino sono comunque relativamente frequenti in inverno, ma la durata dell'innevamento al suolo non supera la settimana nelle zone pianeggianti. La stessa situazione si verifica sul lago di Ginevra, 60 i giorni di neve al suolo che si registrano mediamente nel Canton San Gallo. Il San Gottardo detiene il primato degli accumuli nevosi annui: oltre 10 m.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum