Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I vostri commenti: effetto serra e cerchi nel grano

Continuano ad arrivare in redazione moltissime mails di lettori che inviano il loro contributo.

In primo piano - 22 Agosto 2003, ore 09.57

Non potevamo esimerci dal pubblicare un'altra tranche di commenti agli ultimi argomenti affrontati su MeteoLive. Ne sono arrivati a centinaia, abbiamo raccolto quelli più significativi ma molto altri avrebbero meritato la pubblicazione. Buona lettura... COMMENTI SULL'EFFETTO SERRA Quanto sta(e già da qualche anno i segnali andavano via via aumentando) accadendo al clima, era stato ampiamente previsto già negli anni ottanta dalla comunità scientifica internazionale! Tutte le cosiddette ondate di freddo degli ultimi 20 anni costituiscono records relativi ad un periodo massimo medio di trent'anni e non di più, mentre quelli del caldo spesso superano i due secoli. E poi, in un mondo ove ormai la mano dell'uomo è evidente in ogni contesto, come possiamo pensare che il clima e la meteorologia ne siano immuni? E' stato provato che nelle zone equatoriali prima ricoperte da foreste vergini ed ora disboscate, il regime delle precipitazioni è cambiato; ma la somma dei microclimi danno luogo ai climi, e comunque si ripercuotono a livello globale. Quindi bando all'idea che il nostro comportamento non abbia un'effetto oltre che sulla biologia, la chimica e l'ecologia, anche sul clima. E tale effetto, purtroppo, non può essere che "riscaldante", anche solo considerando le attività e gli impianti, a prescindere dai gas serra. In conclusione, penso che i cosiddetti freddisti (non pensavo neppure esistessero, prima che lo scriveste sul Vostro articolo) vogliano semplicemente negare l'evidenza. Ottone Taddei - Trento innanzitutto voglio farvi i miei migliori complimenti del lavoro e dei progressi che state facendo : dalla qualità del servizio alla piacevole eccezionalità dei vostri collaboratori; dal saper coinvolgere positivamente migliaia di persone alle prime eleganti apparizioni in tivù. Il motivo di questa mia lettera è legato all'attuale "presunto" cambiamento climatico e al sofferto punto interrogativo sorto a riguardo. La mia opinione non vuole schierarsi da nessuna delle due parti, ne con i serristi e ne con i freddisti. Giustamente l'aumento termico degli ultimi anni, unito all'eccezionale persistenza del caldo e della siccità degli ultimi mesi, non fa altro che allarmare e nutrire ancora di più l'ipotesi dell'effetto serra, senza però giustificarne pienamente la vera causa. Come ho sempre pensato e detto da anni e scritto anche sul forum , l'intervento dell'uomo influenza marginalmente il naturale e temporaneo( pochi o tanti anni ) riscaldamento dell'atmosfera. Come lo erano nel passato altre cause, oggi indubbiamente, l'inquinamento atmosferico aiuta l'attuale incremento termico del normale ed eterno Ciclo Naturale. La storia del clima terrestre è costituita da brevi e lunghi periodi caldi, freddi, secchi e umidi, causati dalle varie vicende naturali che si sono susseguite sul nostro pianeta: dalla caduta delle meteoriti, alle forti esplosioni dei vulcani , dallo spostamento dell'asse terrestre alle tempeste magnetiche ecc... Senza ombra di dubbio, ora stiamo attraversando un periodo di riscaldamento generale, che però rappresenta soltanto un piccolo mattoncino della lunga storia climatica del nostro pianeta. Ringraziandovi della vostra inesauribile attenzione, colgo ancora l'occasione per porgervi i miei migliori auguri e complimenti per i vostri eccezionali e ben graditi progressi. Luca Proietti La mia opinione è la seguente: 1) sono convinto che l'influenza dei gas serra possa influenzare in maniera marginale la temperatura media della Terra 2) molto probabilmente le mutazioni climatiche, ammesso che vi siano, sono da attribuire al normale avvicendamento tra "fasi calde" e "fasi fredde". Commenti: a: il cambiamento del clima e l'aumento della temperatura media da molti sostenuto non hanno senso dal punto di vista scientifico/statistico. Infatti questa affermazione dipende dall'intervallo di tempo che si prende in considerazione (10, 50 100 anni ecc.). Alcuni potrebbero dire che esiste un Trend costante di temperature in aumento. Anche in questo caso il trend è funzione dell'arco di anni che si prendono in considerazione; potrebbe essere una emplice componente casuale (fluttazione casuale) all'interno di una funzione costante di crescita. Tale affermazione è tanto più vera quanto più è ampio l'intervallo di osservazione; se consideriamo gli ultimi 100 anni potete ben notare che la funzione di crescita della temperatura nel tempo è pressochè costante all'interno di fluttazioni casuali. b: ammettendo comunque che queste fluttazioni siano da attribuire ad un trend di crescita non riesco a capire come si possa sostenere con "certezza" che questo fenomeno sia da attribuire ai soli Gas serra e più in generale al comportamento dell'uomo. Gli anni '60 e'70, epoca dell'industrialismo massiccio ed "inquinante" furono più freddi sia degli attuali anni che degli anni compresi tra le due guerre. Chi mi spiega come mai… forse in questo caso i "Serristi" sostengono che fa parte del normale avvicendamento tra fasi calde e fredde ? E come mai nel Medioevo si coltivava la vite a Londra e si coltivavano i campi in alta Valtellina? Sempre alternanze tra diverse fasi? Luigi Verderio Salve, sono Enzo Benvenuto, appassionato di meteorologia e non oso schierarmi nè dalla parte dei cosidetti "serristi" nè dei "freddisti". Quello che so di sicuro è che la meteorologia, usata a scopo mediatico, come fanno le varie emittenti tv, è qualcosa di aberrante, che dovrebbe essere messa al bando, infatti è solo terrorismo psicologico. Tanto premesso, io rilancio facendomi/Vi una domanda "Da quando tempo è che l'uomo studia le oscillazioni climatiche con metodologie scientifiche e con strumentazioni valide?" Oggettivamente si deve ammettere che è da pochissimo, raffrontato a quello che è la vecchiaia del nostro pianeta, quindi vi chiedo come si può avere la presunzione di far rientrare una banale estate caldissima in un'anomalia climatica e farla dipendere da tante sciocchezze come l'inclinazione dell'asse terrestre, l'effetto serra e chi più ne ha, più ne metta. Se non sbaglio è da soli 40 anni che esistono i satelliti meteorologici in orbita geostazionaria, quindi ammesso per assurdo che in antecedenza si fossero verificati buchi atmosferici in relazione a qualsivoglia fenomeno terrestre o celesete nessuno ce lo può dire... esatto il ragionamento? Quindi verrebbe meno la tesi dell'aumento calorico a causa dell'effetto serra, che secondo me è una costante fluttuante della nostra atmosfera, cioè i buchi si rimarginano e si allargano un pò come quando si annuvola o si rasserena. Non parliamo del rallentamento della rotazione terrestre e dell'inclinazione dello stesso, tanto insignificanti da non essere presi in considerazione (qui si cerca da parte di gruppi di scienziati la notorietà); notare che la terra tra centinaia di milioni d'anni, sarà costretta a fermarsi e collassare... non lo so ... se vogliamo fare di una fastidiosa estate caldissima ed assolatissima quanto volete, un caso di catastrofismo stile Nostradamus scusate ma per me è esagerato. Ricordo con chiarezza i primi anni '80 e precisamente il 1981 e 1982 estati cominciate dalle mie parti in Campania, ad aprile e terminate senza pioggia, a settembre inoltrato con temperature molto simili se non più alte di quelle registrate nella corrente stagione. Poi ci sono stati gli anni '90 abbastanza altalenanti con tendenza fino al 2002 più ad essere fresche che caldissime ed allora come la mettiamo coi signori scienziati, coi media e con moltissimi siti pseudometeorologici (escluso www.meteolive.it ) che sembrano prendersi quasi burla della gente, che giorno dopo giorno non fanno altro che sparare previsioni apocalittiche su quello che sarà... l'ho detto già prima, l'Entropia porta non solo il nostro pianeta, ma l'intero Universo verso la fine, ma che questo caldo ne possa essere un sintomo premonitore proprio no! Benvenuto Vincenzo Perché quando si parla di effetto serra antropico, non si parla mai del contributo dato dal continuo aumento della copertura del suolo terrestre con manufatti umani, in particolar modo le nere strade in asfalto? Contrariamente agli ambienti naturali, specie se dall'abbondante vegetazione, quelli trasformano (e così sprecano) buona parte della radiazione solare in radiazione infrarossa, di più difficile dispersione da parte di un'atmosfera più ricca di CO2. Quanto a mettere la testa nella sabbia, e volere negare l'incidenza umana sull'effetto serra, beh. non capisco proprio l'uso di questi dibattiti di "esperti" utili solo a giustificare l'inerzia dei politici: se anche fosse davvero un fenomeno tutto "naturale", quindi indipendente dalle nostre insane abitudini, allora questa scusa dovrebbe servirci per non intervenire e verificare fatalisticamente cosa ci riservi il destino? Complimenti per la vitalità dei vostri forum, saluti, Marco Viano Beh, a leggere le riviste scientifiche più qualificate (es. Nature, Science) si direbbe che i freddisti siano ormai 4 gatti in un angolo. Di sicuro il "global warming" è una certezza, la bagarre è sulle cause. Io sono, ahimè, serrista. Buon lavoro! Nicola Armaroli Credo che come in tutte le cose al mondo la verità stia sempre in mezzo. Probabilmente stiamo attraversando un ciclo naturale verso il riscaldamento, ma personalmente sono convinto che i gas serra abbiano enormi responsabilità. Diciamo che dal mio modestissimo punto di vista ritengo che la causa pricipale di queste incredibili anomalie climatiche derivi in primo luogo dall'aumento dei gass serra in atmosfera combinati ad un ciclo naturale tendente al caldo. Le affermazioni del dottor Zichichi,che tra l'alto sempre e mio modestissimo giudizio personale,lo vedo sempre più impegnato a riscuotere euro per le sue apparazioni televisive invece che dedicarsi alla scienza, sono veramente pericolose. Perchè invita l'industria, l'economia, la politica a sottovalutare un problema in realtà gravissimo. Ora anche fosse vero che i gas serra non contribuiscono al reale riscaldamento del pianeta, sarebbe comunque opportuno iniziare politiche volte alla ricerca di nuove fonti energetiche ecocompatibili. Il binomio aumento immissione gas serra-aumento temperature globali,potrebbe essere causale, nel dubbio limitiamo o meglio eliminiamo l'uso del petrolio e derivati. Senza andare nel pericoloso e minato campo degli interessi economici,mi limito ad osservare gli aumenti globali termici,il disfacimento dei ghiacciai,l'aumento di violenza dei fenomeni estremi,il raggruparsi pericoloso in poco tempo delle precipitazioni alle medie latitudini, il riscaldamento dei mari, gli inverni sempre più miti e via dicendo. Non sono uno studioso, ma osservo che allorquando si presentò il problema del buco dell'ozono,i rimedi severi messi in atto negli ultimi anni hanno portato a risultati soddisfacenti. Vorrei tanto che si potesse fare una prova con i gas serra e magari fra 20 anni ne riparliamo. Massimiliano Veronesi I sostenitori del riscaldamento globale sono in lieve vantaggio sugli altri? Nei dibattiti scientifici, nei telegiornali, sulla stampa, hanno la parola solo ed esclusivamente i sostenitori di questa ennesima "verità scientifica rivelata". Ma non ricordate l' AIDS che avrebbe dovuto contagiare e sterminare in progressione geometrica? ...e guai, leggi ostracismo ed ironia, per chi dissentiva. Sono passati 500 anni dai tempi di Galilei, ma la scienza va sempre di pari passo con la fede ed il potere. Non dobbiamo chiederci se abbiano ragione o no, ma chi, come e quanto ci guadagna. Stefano Battolla La mia opinione, da chiaro profano, è comunque che sia un po' tanto arrogante (per gli esseri umani) l'attribuirsi la capacità addirittura di cambiare il clima! Già prevedere la meteo, nonostante l'affidabilità sia migliorata, non è ancora una cosa precisa, specialmente quando si va oltre i 3-4 giorni, figuriamoci asserire che il clima sta cambiando a causa dell'uomo. Sono pienamente d'accordo con il Prof. Zichichi. Come anche voi avete riportato, sappiamo che ci sono stati periodi ben più freddi, come pure periodi anche più caldi. Perchè questo non dovrebbe verificarsi ancora? E' comunque anche vero che, se ci rendiamo conto, o supponiamo, che certe conseguenze delle attività umane possono essere dannose, occorre intervenire. Marco Dolci Sembra proprio che qualcuno si dia un gran daffare per screditare l'effetto serra... Inquinate allegramente, sparate pure tonnellate di gas in atmosfera, tanto la "prova" non ci sarà mai, e se qualcuno la troverà potremo sempe confutarla...diremo che sono le macchie solari! Eppure negli ultimi dieci anni sono stati battuti a ripetizione records su records (temperatura, fenomeni estremi, scioglimento ghiacciai ecc.). In Francia si sono "casualmente" verificati 10.000 decessi in più dell'anno scorso, a Londra e a Parigi, così come in molte località italiane, sono stati battuti i records di temperature massime di sempre ma Zichichi dice che "quand'ero studente c'erano quaranta gradi anche allora..." Andiamo avanti, va bene così, dai tempi di Omero le Cassandre non sono mai piaciute. Federico Felici CERCHI NEL GRANO Spett.Le MeteoLive. I complimenti sul lavoro che quotidianamente svolgete ve li ho già fatti più volte in altre occasioni e la vs. volontà di trattare apertamente argomenti così "delicati" è conferma che la vs. professionalità non risente delle eventuali critiche di chi magari ripudia senza approfondire certi argomenti. Il mio parere sui cerchi nel grano lo vorrei sintetizzare a seguito. Io mi interesso di tutti i fenomeni poco chiari o non scientificamente spiegabili, ma non per questo accetto l'una o l'altra ipotesi. Mi informo e ragiono di conseguenza. Intelligenza ultraterrena? secondo me esiste sicuramente, ma forse non ora ( in termine temporale è difficile stabilire l'universo) e non sul nostro pianeta. I cerchi penso che nel 80% dei casi siano opera di "terrestri" ed i rimanenti ( quelli più complessi) siano forse opera di esperimenti militari come satelliti che "provano" onde eletttromagnetiche o laser vari. Questa è la mia personalissima teoria anche perchè penso che se fosse opera di intelligenza extraterrestre ( che ribadisco sicuramente esiste da qualche parte, in qualche tempo) i canali di comunicazione sarebbero diversi... Qualcuno ribatterebbe dicendo...esistevano anche 1000 anni fa....allora potrei dire che gli "extraterestri" potrebbero anche essere i nostri discendenti che viaggiano nel tempo....e si divertono a fare questi scherzetti a noi poveri trogloditi del 2000. Certo sono considerazioni che potrebbero andare avanti all'infinito fino alla prova tangibile e incunfutabile della verità sui cerchi nel grano e dei fenomeni strani che il nostro pianeta ogni giorno ci offre. In futuro spero si scoprano alcune verità e la prova che nell'universo esiste qualcuno ci arrivi veramente, perchè penso che nell'inconscio anche della persona più scettica si annida tale speranza. SerJoe Giunti Innanzi tutto premetto che sono molto scettico riguardo questi fenomeni, e ritengo che possano essere solo opera dell'uomo, anche perchè non vedo la ragione per cui degli esseri extraterrestri dovrebbero consumare tanta energia per venire sulla terra per poi disegnare dei cerchi nel grano. Sono d'accordo con Claudio Lelly da Forlì quando dice che un sito meteorologico non dovrebbe trattare questi argomenti, visto che, finchè non c'è nessuna spiegazione scientifica di ciò che è successo, il resto sono tutte congetture, consone ad altre tipologie di siti. Sergio Tamietto Non so se avete mai sentito parlare di Arbel; costui asserisce di essere un umano proveniente dal pianeta Sirio. Scriveva da alcuni anni sui Newsgroup di internet su it.discussioni.ufo ed in vari altri luoghi virtuali. Circa 15 giorni fa è stata mandata in onda una sua intervista anche su radio popolare. Arbel è seguito da moltissimi interessati del fenomeno Ufo, tra cui lo scrivente. Leggendolo si capisce che è una persona colta, civilissimo ed ha interessanti storie da raccontare riguardo una prossima invasione non amichevole di una razza aliena predatrice, i rettiliani. Entrando in tema dei cerchi nel grano, sarebbe necessario riassumere tutta la storia, ma la cosa sarebbe lunga, percio' vi espomgo sinteticamente cosa dice Arbel al riguardo, ognuno poi è liberissimo di crederci oppure no. I cerchi nel grano sono dei messaggi fatti da tre tipologie di esseri senzienti diversi ed eseguiti per motivi diversi. I primi sono fatti da degli umani, ma non terrestri, bensì provenienti dal pianeta Sirio della costellazione di Orione. I secondi sono dei terrestri burloni, ma i loro crop sono piuttosto elementari. I terzi sono alieni nel vero senso della parola, ossia Rettiliani provenienti probabilmente da fuori di questa galassia. I Crop degli umani del pianeta Sirio, che si chiama GHE.MU nella loro lingua, vengono fatti con dei piccoli congegni volanti,(spesso fotografati),tramite microonde emesse ed indirizzate con precisione con delle guide d'onda a nido d'ape ed interfacciate a dei computer, oppure a dei particolari tipi di tavolette grafiche usate manualmente. Questi crop di solito abbastanza complessi ed artistici erano messaggi indirizzati a terrestri e rettiliani. Il crop di CRABWOOD rinvenuto nello scorso anno nel mese di agosto e raffigurante la famosa faccia aliena del grigio con in mano un disco con sopra un codice binario, è stato decodificato e tradotto dice: Attenzione ai portatori di FALSI regali ed alle loro MANCATE PROMESSE. Molto DOLORE ma c'è ancora tempo.EELIEUVE.C'è del BUONO / C'è DIO là fuori.Combattiamo l'INGANNO.CHIUSURA canale. Per gli umani c'era il messaggio codificato, per i rettilani la faccia del grigio a significare che gli Umani di Sirio erano al corrente del piano rettilano di invasione e speravano così di dissuaderli. Così non è stato, i messaggi seguenti erano solo per i terrestri oppure comunicazioni militari siriane ( Ghemuiane). Dal 12 agosto scorso non dovrebbero piu' venire eseguiti crop per mano degli umani di Sirio per motivi che sarebbe lungo citare. Complimenti per il Vs.bellissimo sito di metereologia e per le larghe vedute che state dimostrando, ponendo in rilievo varie tematiche tra cui la presente e ad esempio sulle centrali nucleari. Sutek

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum