Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I tre tenori della meteo: SINFONIE INVERNALI entro la fine del mese...

Anche questa mattina i tre modelli più autorevoli presenti in rete vedono situazioni decisamente più invernali verso la fine del mese. Ecco i dettagli.

In primo piano - 20 Gennaio 2014, ore 11.20

Coraggio inverno, alza la voce! Gli occhi e gli umori di tutti gli appassionati di neve e gelo ( che non sono pochi) sono attaccati alle carte previsionali. Si cerca il riscatto di una stagione che fino a questo punto ha davvero offerto poco in chiave invernale.

...e poi diciamolo chiaramente: si è anche un po' stufi di pioggia e clima mite, ben consapevoli che la normalità di questa stagione preveda ben altri scenari, che fino ad oggi non si sono praticamente mai visti.

A dire il vero, i tre tenori della meteo ( che ormai conosciamo bene, ovvero il modello americano, europeo e canadese) nella giornata di ieri hanno un po' stonato. Oggi, per fortuna, la musica torna ad essere quella di sabato scorso, una sinfonia decisamente più invernale e che fa sperare in un cambiamento di rotta verso la fine del mese.

Il giorno preso come "campione di riferimento" è mercoledì 29 gennaio. Ecco il responso dei tre modelli più autorevoli presenti in rete.

Il modello americano non sembra avere dubbi quest'oggi, dopo il passaggio a vuoto di ieri.

L'aria fredda irromperebbe soprattutto sull'Europa nord orientale e sul nord Italia, dove si avrebbero nevicate anche in pianura.

Al centro e al sud si andrebbe verso condizioni di maltempo, con la neve che raggiungerebbe tranquillamente quote collinari nelle zone interne dell'Italia centrale e forse anche sulla Sardegna.

Successivamente, il calo termico raggiungerebbe anche il meridione, portando l'inverno anche in questo settore.

Il modello canadese è in un certo senso simile a quello americano come evoluzione. Il Bacino del Mediterraneo e l'Italia si troverebbero alle prese con una forte ondata di maltempo, ma le temperature sarebbero leggermente più alte.

Per carità, non avremo la mitezza degli ultimi giorni, ma le nevicate a quote interessanti riguarderebbero solo le regioni settentrionali e parte di quelle centrali. L'aria fredda resterebbe arroccata più ad est, senza penetrare molto verso di noi.

Sarebbe quindi inverno al nord e su parte del centro, mentre al sud il freddo potrebbe ancora latitare.

Infine, ecco il responso del modello europeo. Rispetto ai primi due, esso si presenta più freddo, ma meno perturbato per le nostre regioni.

La depressione presente sullo Ionio sarebbe comunque garanzia di neve a quote medio-basse lungo il versante adriatico e sulla dorsale appenninica, mentre al nord si avrebbe un clima decisamente più secco, ma freddo.

Una situazione decisamente invernale per l'Italia, molto diversa rispetto al tempo che abbiamo adesso.

Chi vincerà tra questi tre modelli? Al momento è assai difficile dirlo. Noi staremo sempre in trincea a monitorare ogni piccola variazione e sperando ( effettivamente) che un po' d'inverno si faccia vedere anche dalle nostre parti.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum