Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I "segreti" del tempo: tutto sulla NEBBIA

Forse non tutti sanno che...

In primo piano - 5 Dicembre 2008, ore 11.10

-NEBBIA FRONTALE: le prime deboli piogge da fronte caldo evaporano parzialmente nell'aria fredda sottostante. Il vapore acqueo di quello strato d'aria fredda diviene dunque sovrassaturo e condensa in corrispondenza di piccoli rilievi, provocando la formazione di banchi di nebbia che altro non sono che nubi basse. (Il fenomeno si verifica anche quando una massa d'aria impatta perpendicolarmente contro una catena di montagne. Si formeranno allora nubi basse da stau, cioè da accumulo o blocco, sul versante montuoso direttamente investito dal flusso d'aria umido.) -MARE FUMANTE: si verifica quando una massa d'aria fredda scorre su una superficie d'acqua più tiepida, sia essa di mare, di fiume, di lago o canale. La leggera instabilità che si forma nei bassi strati favorisce la risalita del vapore nell'aria fredda e sembra che il mare, il fiume e il ruscello fumino. -NEBBIA DI AVVEZIONE: è la nebbia più estesa. Si verifica allorquando una massa d'aria più calda ed umida scorre su una superficie fredda. Perchè si formi è necessario un vento debole o moderato e la presenza di nuclei di condensazione. Queste nebbie sono frequenti sul mare nel periodo primaverile, quando il mare è ancora freddo. Si parla anche di nebbia prefrontale che si trasforma in foschia con l'arrivo di nubi e piogge. -NEBBIA DA IRRAGGIAMENTO: è la nebbia più classica. Dispersione del calore in atmosfera limpida, inversione termica indotta dall'alta pressione, umidità e aria fredda concentrati nei bassi strati. Compaiono dapprima in banchi durante le ore notturne e persistono per alcune ore della mattinata, possono intensificarsi con il passare dei giorni se la circolazione atmosferica non cambia e divenire fitte, persistenti ed estese. -DISPERDERE LA NEBBIA: in Francia e Germania si è ottenuto qualche buon risultato con la polverizzazione del propano liquido quando si formava nebbia con temperature sotto lo zero. In Italia sono relativamente rare le nebbie fredde e pertanto lo stratagemma non potrà quasi mai essere utilizzato.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum