Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I passi dell'irruzione fredda nella giornata di domenica prossima

Il fronte freddo che introdurrà un brusco calo della temperatura e ventia tratti molto forti, attraverserà tutta la Penisola nel corso della giornata di domenica.

In primo piano - 5 Dicembre 2003, ore 11.08

La massa di aria polare che investirà le nostre regioni nella giornata di domenica, si è ormai staccata dal “freezer” groenlandese e sta cominciando ad accelerare per spingersi verso sud; già nella serata odierna sulla Scandinavia assisteremo ad una decisa diminuzione delle temperature, specialmente sui fiordi e la Svezia occidentale. Nella tarda serata di domani, sabato 6 dicembre, l’irruzione fredda sarà già alle porte dell’Italia, e comincerà rapidamente ad invaderne il territorio; ma andiamo con ordine, e cerchiamo di individuare i singoli passi della perturbazione, riferendoci alle temperature ed al vento; in altri articoli specificheremo anche la posizione delle nubi nelle varie fasi del peggioramento: DOMENICA MATTINA ORE 1: Il fronte freddo avrà già attraversato Friuli-Venezia-Giulia, alto Veneto, Alto Adige e crinali di confine lombardi. Le temperature in quota saranno già bruscamente calate sui rilievi delle regioni citate, tanto da far registrare fino a –4, -6°C a 1500 metri di quota su Carnia e Cadore; . Il vento soffierà forte su crinali confinali alpini centro-orientali, Triestino, alto e medio Adriatico. DOMENICA POMERIGGIO ORE 13: Il fronte freddo avrà già attraversato gran parte dell’Italia, ad eccezione delle Isole Maggiori e della Calabria centro-meridionale. Le temperature in quota andranno dai –8, -9°C a circa 1500 metri su Carnia e Friuli-Venezia-Giulia, ai –6, -7°C di Veneto, Appennino settentrionale, Umbria, Marche ed Abruzzo, fino ai –2°C su tutte le zone già attraversate dal fronte. I valori elencati sono comunque riferiti alle zone che vedranno cielo coperto o nuvoloso; dove splenderà il soel potrebbe esserci qualche grado in più. Vento moderato o forte su Triestino, Imperiese, Pianura Padana, regioni centrali e meridionali, ad eccezione della Provincia di Latina, Le Murge, Sicilia e Calabria meridionale (dove le correnti saranno più deboli); raffiche di Bora molto violente su litorale molisano, Leccese, Salernitano, Salento in genere e Golfo di Taranto. LUNEDI' MATTINA ORE 1: Il fronte freddo avrà appena finito di attraversare tutte le nostre regioni. Le temperature in quota non scenderanno al di sotto dei -2, -3°C a 1500 metri sui crinali confinali di Valle d’Aosta ed alto Piemonte, mentre su tutta la Pianura Padana si staglierà una isoterma a –6, -7°C sempre alla stessa quota; sono previsti invece –8, -9°C (ancora una volta a 1500 metri) su bassa Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, zone interne della Campania e Puglia Garganica. Infine si andrà fra i –4 ed i –6°C sul Nuorese ed il Reggino, fra 0°C e –3°C altrove. Vento in rapida attenuazione al nord; ancora raffiche forti o molto forti invece su Tirreno, coste orientali della Sardegna, Palermitano, Messinese, Crotonese, Golfo di Taranto, Salento, Cilento, Gargano, Molise ed Abruzzo.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum