Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I lettori di MeteoLive inviperiti contro la TV dei VIP e lo spazio miserrimo riservato al meteo

I lettori si sfogano dopo la pubblicazione dell'articolo di Alessio Grosso contro vip e meteo di serie B.

In primo piano - 22 Aprile 2004, ore 15.07

Pubblichiamo i più significativi commenti inviati dai lettori contro la TV spazzatura... -Che la televisione italiana sia una porcata ormai lo si sa da molto tempo, e questo è uno dei motivi per cui l'unico momento in cui la subisco è mentre cucino e mangio. Non ho mai nutrito dubbi in merito al programma di Fabio Fazio: un personaggio che non ho mai digerito e dove ogni cosa, anche la più seria, diventa sciocca. Ecco allora il suo che tempo fa, dove il fulcro del programma è il conduttore; la meteorologia è solo un pretesto per dare il via al solito talk-show, anche se in versione fast. Un programma di cui si farebbe davvero a meno, per evitarci le solite sfilate di "veline" più o meno sceme, perchè così il Fazio almeno appare intelligente. Politici, cantanti...ma dove diavolo sta la meteo? Interventi comici affidati poi ad un idiota che ostenta una parlata napoletana che farà rivoltare i partenopei stessi. Non avevo dubbi che sarebbe finita così. Ed è incredibile come siano ciechi alla RAI: niente, nemmeno il gossip più "schifoso" è altrettanto accattivante delle vicende meteo. Tutti se ne parlano, ogni giorno, al mattino, al lavoro, in auto, per telefono. per non parlare di quanto piaccia a tutti esser informati su eventi meteo particolari: ondate di caldo o di gelo, tornado, uragani. ma forse tutto questo potenziale sarebbe, se fosse stato usato correttamente, una cartina di tornasole contro la "casta" più potente che vi sia in italia: i giornalisti. Facendo un vero programma di informazione meteo, telegiornali e carta stampata prenderebbero quotidianamente "bastonate" sul loro "dire" di meteorologia. sappiamo bene quante sono le falsità dette a proposito di eventi meteo, e non solo per ignoranza(sebbene di questa ve ne sia davvero tanta). (...) persino quello che era il top della qualità, "Che tempo fa", dopo essere stato declassato a orario assurdo, è diventato il teatrino di un meteorologo, che gioca con sole e nuvolette, e con linee di demarcazione che sembrano quelle di un disegno di un bambino...povero Bernacca e Baroni. Peccato, perchè con la meteorologia si potrebbero fare programmi televisivi che annienterebbero reality show e Michele Cucuzza (con o senza plastica facciale). Alla fine la domanda finale è sempre la stessa: MA PERCHE' PAGARE UN CANONE? -Gentile Alessio Grosso, è un'argomento vario dove ci sarebbe molto da dire, ma nello stesso tempo dove credo si possa sintetizzare con poche righe. Quello che dici tu è la sacrosanta verità ed i programmi televisivi rispecchiano usi e costumi della nostra vita quotidiana. Purtroppo oggi vogliamo vivere al di sopra delle nostre possibilità con una gran voglia di mostrarsi ognuno il più possibile, con conseguente impoverimento della cultura e dell'educazione personale. Faccio un banale esempio: se a Firenze in contemporanea ci sono una festa dove si mangia e si balla ed una mostra di un artista qualsiasi, alla prima anderanno l'ottanta percento delle persone mentre alla seconda un venti di cui buona parte di stranieri! Quindi i risultati rischiamo di essere profondamente negativi per la cresciata dei nostri figli: genitori, scuola e televisione non fanno che accrescere la situazione sopra desritta. Per finire ti faccio i complimenti per il tuo articolo, ennesima conferma della tua professionalità (e non solo), dopo averti seguito dalla nascita di MeteoLive per finire al nostro breve incontro alla presentazione dello splendido libro "Apocalisse bianca" a Firenze. Auguri di buon lavoro a tutta la redazione. Andrea Ciampi -Parole sacrosante quelle di Alessio Grosso, che ha dipinto come sa fare solo lui, un quadro purtroppo reale e poco confortante. Per quanto mi riguarda, la TV non la vedo quasi più per niente, sono troppo infastidito dai vari reality, e dalla gente che va in Tv per litigare, sinceramente me ne guardo bene. Purtroppo la Televisione Italiana si regge sul calcio e sui casi umani, che sono gli argomenti preferiti dal pubblico che non può più fare a meno di seguire il Grande Fratello, e le varie stupidagini della De Filippi. Il problema della metereologia poi è ancora più grave. I TG tendono sempre più a ridicolizzare una materia come la meteo, che invece dovrebbe essere alla base dell'educazione per grandi e piccoli, un'educazione rivolta al rispetto della natura ma soprattuto alla sensibilità verso problematiche attuali e serie, come lo sconvolgimento del clima, ma no....ormai la gente è straconvinta che la causa di tutto ciò sia da attribuire a questo strano mostro chiamato "Effetto serra", di cui molti non conoscono nemmeno il significato. Tutto questo lo devo ammettere, mi fa arrabiare moltissimo, e mi arrabbio anche quando sento che al Tg in pieno Gennaio urlano...."E' nevicato sulle Alpi!!!!" Sono altresì convinto che andrà sempre peggio e che anche quei piccoli ritagli televisivi dedicati alla natura e alla scienza scompariranno del tutto, lasciando spazio a la follia da "audience", che continuerà a proporre scenari sempre più volgari ed inutili. Concludo con l'amarezza e la delusione della consapevolezza di essere un alieno, di non rappresentare la "normalità", ma preferisco essere un alieno piuttosto che un prodotto omologato dalla Tv. Lauri Massimo Ciao a tutta la redazione. l'articolo è molto interessante e non posso che concordare su (quasi) ogni punto con il buon Alessio Grosso. L'ignoranza meteorologica la si riscontra ovunque, è vero. E' addirittura presente tra alcuni amici laureandi in Ingegneria, che si suppone qualche nozione di fisica dell'atmosfera dovrebbero averla. Semplicemente non c'è alcuna cultura sui fenomeni atmosferici. Che la televisione terrestre abbia la sola tendenza a ridurre le persone a minorati mentali (sto esagerando, ma forse non troppo) è quantomai evidente. Mi ritengo fortunato a possedere un abbonamento satellitare che mi permette di accedere a trasmissioni molto interessanti sui vari discovery channel, A1, MT channel, National Geographic e a molti altri canali esteri che perlomeno consentono di accedere ad una informazione più varia, senza dimenticare la possibilità di guardare sport diversi dal calcio. Spesso guardo Skytg24. Se posso muovervi una critica, visto che la sezione meteo è gestita con la vostra collaborazione, non mi sembra che, in quella trasmissione, offriate molto di più delle solite nuvolette...per fortuna siete su internet! Ciao! Michele Zacco -Buongiorno, l'italiano ha quello che merita, in tutti i campi, e a coloro che credono ancora in qualche IDEALE, e a cui non va giu' quello che la maggioranza della popolazione vuole (o quello che gli viene imposto), non resta che cambiare rotta e trovare strade alternative. Fortunatamente le alternative si trovano ma e' avvilente vivere in un mondo cosi' superficiale. Giampiero -Salve... riguardo all'articolo di Alessio Grosso a proposito della TV sempre più demente che ci viene propinata... vorrei mettere in evidenza il fatto che ogni paese ha, generalmente, quello che si merita e che la TV riflette abbastanza fedelmente le caratteristiche della gente. Quindi anche in Italia che, mi duole dirlo, è composta in gran parte da ignorantoni, dilagano i vari programmi spazzatura... ricordiamoci comunque che la TV si può anche tenere spenta, lasciando il popolo bove a pascolare nella sua beata ignoranza. L'elevazione spirituale del popolino tramite TV secondo me è destinata ai posteri (forse). Comunque riguardo al meteo, Alessio Grosso ha ragione... io ho iniziato a seguire la meteorologia una dozzina di anni fa, alle scuole medie, e allora "Che tempo fa" con il mitico Guido Caroselli andava in onda in orari decenti (19.30 - 20). Adesso è stata spostata in un orario improponibile (mi sembra sia verso le 5 del pomeriggio), che impedisce a quasi tutti di vederla. L'ultima cosa... c'è in televisione qualche anima buona che chiama la meteorologia col suo nome e non METEREOLOGIA? Grazie dell'attenzione e buon lavoro Giampaolo Dell'Acqua -Sono completamente d'accordo con voi. La tv generalista non ha una trasmissione meteo adeguata e articolata ma neppure la tv satellitare ha un canale tematico in italiano. Chi voglia vedere qualcosa di appena articolato deve seguire la BBC. Perchè non aprite voi un Canale televisivo meteo?! Fabio Ravenna -Buongiorno a tutti i collaboratori di Meteo Live e ad Alessio Grosso, inanzitutto devo anticipare che non sono un esperto di meteo ma solo un appassionato, che pero' ben poco sa su questo argomento. Posso dire che sono uno di quelli che si interessa principalmente di meteo quando si parla di neve, soprattutto nel Milanese, visto che scrivo da Melegnano. Passando al Vostro articolo, non posso che essere pienamente d'accordo con Alessio quando dice che siamo sommersi da questi reality show, che, nei momenti di massimo accavallamento erano addirittura tre su tre reti diverse, in pratica un monopolio di tipologia di programma.....e i programmi che potrebbero avere un senso, magari spiegando alla gente come e' possibile che cadano chicchi di grandine dal cielo grossi come una pallina da tennis, sono stati rilegati esclusivamente alle Tv a pagamento, cosa non accessibile a tutti, informazione e conoscienza quindi solo a pagamento...speriamo ci sia un'inversione di tendenza perche' sinceramente di vedere una che quasi muore in una bara di vetro con la conduttrice che fa finta di preoccuparsi quando sotto sotto gode come poche perche gli ascolti si alzano ne ho proprio piene le scatole. Pedrazzini Alessandro Oramai la reality ha conquistato il 50% delle produzioni, ma questo è una conseguenza dell'intelligenza media dell'italianotto. Purtroppo siamo noi con i dati audience ad indirizzare il mercato e le conseguenti scelte aziendali per cui il mea culpa va dato in gran misura a noi stessi. Quanto alle trasmissioni meteo, siamo alla frutta.....e questo deriva in gran parte dalla ignoranza di chi le commenta, salvo rari casi. In certi poi si nota una evidente non-cultura geografica, si confonde l'Est con l'Ovest il Grecale con il Maestrale e nessuno glielo fà notare perchè evidentemente chi dovrebbe sorvegliare ne sa ancora meno. La protezione civile poi sta diventando patetica, basta il delinearsi di un paio di innocenti nuvolette ed ecco che scatta la guerra, si allertano popolazioni, le si invita a non uscire se non per motivi validi (ma dove siamo!!!) Mi scusi per lo sfogo, un saluto e un grande complimento Zaccarini Roberto Parma Buongiorno a tutti, Concordo pienamente con l'articolo del Sig. Grosso. I programmi in onda attualmente sono inguardabili. I reality show sono una vergogna per chi li fa' e per chi li guarda!! ... ma se continuano a produrli forse e' perche' fanno appunto "AUDIENCE". Noi spettatori abbiamo in qualche modo voce in capitolo su ciò che guardiamo in TV. Se la televisione fa schifo probabilmente e' anche colpa nostra che non riusciamo a NON guardarla. Meglio vedere una mezza schifezza piuttosto che spegnere a magari leggersi un bel libro (come Apocalisse Bianca...stupendo!!) oppure parlare con che so'...marito, figli, amici. Non parliamo poi della cultura. I programmi culturali in TV non esistono (per lo meno nelle fasce orarie più viste) Ogni volta che pago il canone mi viene una rabbia immensa. Perche' pagare una cosa che non mi piace. Ciao e buona giornata Dolly Buongiorno. Io dico: meno male ci siete voi! L'articolo rispecchia esattamente quello che gira nella mia testa, e spero quello che pensano la maggior parte degli italiani (purtroppo non è così..). Premetto che io sono cresciuto a pane, Bernacca e Baroni....trovo scandaloso che la bellissima "Che tempo fa" sia stata relegata ad un orario inaccessibile per noi che lavoriamo....è assurdo e rientra in quel gioco che sta alla base del Vostro articolo: audience e basta!! Ci sarebbe da discutere per mesi, ma alla fine ti accorgi di essere parte passiva e "sfruttata" in tutto questo calderone spesso senza senso e significato. Complimenti ancora per il Vostro lavoro! Saluti Andrea Pernecher Rovereto (TN) Buon giorno Alessio Grosso! Ti dovevi chiamare Grande di cognome, altro che Grosso. Sono daccordo quasi in toto sulla tua analisi dell'attuale programmazione televisiva. Vorrei fare solo una piccola considerazione. Ma tutti questi programmi sciocchi, banali, copiati e fuori dal mondo chi li guarda? Io le poche volte che guardo la televisione, continuo a cambiare canale fin quando non scarico le batterie del telecomando. Penso che tanta gente guardi la tv distrattamente, per compagnia, per sentirsi meno soli. Immagino la casalinga che "accende" la tv mentre sbriga le faccende di casa. Insomma come la musica durante una festa. Mi congratulo con il vostro bel sito, fatto di previsioni ma anche di chiacchere su argomenti vari ma sempre attinenti il mondo meraviglioso della natura. Bravo Alessio il Grande, continua così e permettiti anche di sbagliare qualche previsione! Altrimenti che previsione è? Per capire la potenza della tv racconto cio che mi disse una vecchietta a proposito di previsioni: "quello che deve fare il tempo, lo dice la televisione" Forse un giorno lo dirà Internet! Un caro saluto da un affezionato visitatore del sito. Pietro Manocchio

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.59: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km. 72) e Valle Del Salto (Km...…

h 00.57: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Valle Del Salto (Km. 75,2) e Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum