Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I ghiacciai soffrono? I turisti se la godono

Giornate così sulle Alpi sono impensabili in agosto, ma ora i temporali si faranno più frequenti.

In primo piano - 23 Agosto 2012, ore 11.28

L'anticiclone subtropicale ha regalato il "miracolo" del cielo azzurro e del sereno totale o quasi totale sul settore alpino: sono state soprattutto le giornate di venerdì 17, sabato 18, domenica 19 e lunedì 20 quelle più assolate e meravigliosamente serene, che hanno davvero riempito di gioia i vacanzieri alpini, tanti, tantissimi, per battere la paura della crisi.

Hanno affollato alberghi ed agriturismo e sono ancora lì; tanti sono partiti, altri sono arrivati, a godersi anche la frescura, visto che i temporali in questi ultimi giorni sono diventati più frequenti e lo saranno ancor di più sino a domenica.

Comunque sia nei giorni del grande caldo alpino, ad aiutare un po' i ghiacciai ci ha pensato il sereno notturno, che ha determinato una forte escursione termica notte-giorno, con valori notturni nei fondovalle anche attestati in Alto Adige sui 12°C e massime sui 28°C a 1000m. Certo lo zero termico rimaneva elevato (tra 4200 e 4700m), ma l'aria secca aiuta molto più dell'aria umida a preservare le masse ghiacciate.

Stupiva tutti salire in quota e trovarsi di fronte ad una visibilità eccezionale, senza nemmeno un cumulo, caratteristica tipica di queste lingue calde stabilizzanti. Tutti in acqua dunque, tra ruscelli, laghetti naturali o artificiali, piscine e addirittura fiumi. "Questa è l'estate vera" si sentiva dire nei rifugi, "non quel caldo opprimente di città".

Sono stati giorni meravigliosi dunque, con le località più famose traboccanti di turisti, quasi tutti italiani, magari da mordi e fuggi, ma l'impressione era quella di un assembramento degno degli anni migliori.

Vi regaliamo qualche scatto da questi luoghi ameni, per dimostrare quanto fosse tersa l'aria e quanto ancora rigogliosa la vegetazione su molte zone, anche se purtroppo non tutte...

Curioso anche qualche temporale di calore scaturito dal nulla: segnalato solo dalla risalita di un po' di foschia dal fondovalle nel corso della giornata, ma da nessun altocumulo castellano, nè da altri cumuli.

L'estate alpina, dopo un luglio tormentato, ha regalato dunque un agosto fantastico, questo è perlomeno il ricordo che si porteranno a casa milioni di turisti.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum