Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I fenomeni violenti di sabato in Toscana e in Veneto, vi spieghiamo passo passo quello che è successo e perchè

Grandinate, nubifragi, trombe d'aria: è stato un sabato molto movimentato quello del 19 giugno. Il tutto a causa della convergenza di tre diverse masse d'aria proprio sull'Italia. Ecco tutti i particolari.

In primo piano - 21 Giugno 2010, ore 11.42

Non che non ci fossero le premesse, anzi. Qui in redazione ci chiedevamo se effettivamente le carte che si andavano prospettando si sarebbero effettivamente materializzate; così è stato.

Il primo scontro atmosferico è avvenuto tra l'aria calda subtropicale in allontanamento verso sud e quella nord-atlantica più fresca subentrante dalla vicina Francia, il tutto ad opera di un minimo depressionario ivi presente da alcuni giorni e giunto al momento di levare le tende. Il punto di contatto tra queste due masse d'aria ha preso il via la notte su sabato 19 in pieno mar Ligure.

Nasceva da qui dunque una prima strisciata temporalesca che ha visto implicati l'Appennino ligure e quello tosco-emiliano, quali forzanti primari di tutto il processo temporalesco che si andava prospettando. Le montagne infatti hanno contribuito al sollevamento forzato iniziale facendo risparmiare energia alla macchina termica che si stava mettendo in moto dal basso. Subito dietro ecco però sopraggiungere il fronte freddo, il cui avvicinamento costituirà l'anello di congiunzione con le quote superiori.

Certo, senza risposta alla quote superiori non ci sarebbe stato seguito: allora saliamo di quota: l'andamento della temperatura potenziale a 850hPa (circa 1500 metri di quota) indicava la presenza di una pennellata mite e umida sud-occidentale sulla zona interessata, cosa che strideva fortemente con la presenza di un asse di saccatura sia a 500 hPa (5500 metri), che a 300hPa (9000 metri). In quota inoltre andava allargandosi a macchia d'olio il trafilamento di un lago freddo, il quale si collocava giusto sulla verticale della pettinata mite e umida (profilo superadiabatico della colonna d'aria= forte instabilizzazione atmosferica).

Quanto descritto è stato inoltre ben condito da una discreta dose di vorticità positiva infusa sull'uscita di sinistra dello strappo di vento legato al getto subtropicale, quest'ultimo ben disteso dal nord Africa al Mediterraneo centrale, in procinto di essere agganciato dal ramo discendente di quello polare (ulteriore successiva complicazione).

Ebbene questa sinergia di eventi dovuti sia a cause dinamiche che termodinamiche, ha dato il via allo scatenarsi degli eventi. Sabato mattina la linea di confluenza descritta infliggeva a Levante ligure, Versilia, Fiorentino, Lucchesia e Pisano intensi nubifragi, con diverse situazioni critiche dovute ad allagamenti e grandinate, prima fra tutte quella che intorno a mezzogiorno ha bersagliato Firenze città.

Nel pomeriggio il meccanismo della confluenza al livello del mare replicava pari pari sull'alto Adriatico, inviando una seconda strisciata di temporali: questa volta il bersaglio è stata la pianura veneta. Diverse grandinate, anche di notevole intensità e con accumuli rilevanti al suolo (prima fra tutte quella di Teolo nel Padovano, con 40 cm di ghiaccio depositati al suolo). Diversi episodi vorticosi segnalati, tra i quali una tromba d'aria occorsa a Mestre, nel Veneziano, e immortalata in decine di video sparsi sul web.

Insomma, di certo non è stato un biglietto da visita promettente per un'estate ormai partita a tutti gli effetti e nonostante tutto, ma senza dubbio nient'altro che un break iniziale per una stagione che sicuramente saprà riprendersi in breve tempo il suo posto sul Mediterraneo.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.13: A90-GRA Aurelia-Salaria

incidente

Incidente a 3,703 km prima di Svincolo 4: Ospedale S.Andrea in direzione Svincolo 1: SS1 Via Aure..…

h 21.04: A30 Caserta-Salerno

blocco vento-forte

Tratto chiuso causa vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno -..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum