Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I dieci VENTI del Lago di Garda

Il grande Lago di Garda, il più simile ad un mare tra i laghi Italiani è spesso solcato da venti molto particolari, ben conosciuti dagli amanti della vela.

In primo piano - 17 Marzo 2010, ore 14.52

Il lago, che si estende tra le province di Brescia, Verona e Trento, è circondato nella parte più settentrionale da montagne, le maggiori delle quali appartengono al Gruppo del Baldo. La forma è quella tipica di una valle morenica: si ritiene infatti che questa porzione del lago sia stata creata dall'azione di un ghiacciaio paleolitico. Il clima mite ha favorito la crescita di alcune piante mediterranee, tra cui l'ulivo e i limoni, e ha contribuito a rendere il Lago di Garda un'importante meta turistica internazionale. Il Lago tuttavia è meta principale degli amanti della vela e del windsurf, infatti la particolare posizione geografica e le caratteristiche morfologiche delle Valli laterali, favoriscono l'inserimento di venti provenienti da diverse direzioni ed intensità a seconda delle condizioni atmosferiche, della stagione e dell'altezza del sole sull'orizzonte. Vediamo insieme di analizzare le caratteristiche salienti dei principali venti del lago di Garda. Il vento più caratteristico del Garda è il PELER, che è un vento proveniente da Nord e che interessa quasi tutto il lago, soprattutto l'alto ed il medio Garda. Soffia dalle prime ore della notte fino a circa mezzogiorno e si rafforza dopo il sorgere del sole a causa dell'aumento della temperatura. Nella parte orientale del medio Garda è un po' più forte ed in estate può raggiungere velocità fino a 15 m/s con conseguente formazione del moto ondoso. Viene sfruttato per la pratica del windsurf da numerosi appassionati che escono all'alba nei pressi di Limone o di Malcesine. Poi abbiamo il vento di ORA, Una brezza di valle proveniente dalla pianura Padana che spira da Sud poco dopo la caduta del Peler (12-13) sino al pomeriggio inoltrato. Interessa in maniera significativa il medio e soprattutto l'alto Garda dove acquista velocità per effetto Venturi, dovuto alla particolare conformazione a "forma di imbuto" del lago e delle montagne circostanti. È meno intenso del Peler e dell'Ander, abitualmente raggiunge una velocità tra i 5-6 m/s anche se nei mesi estivi, nel quale è più intenso, può arrivare a velocità di 10-12 m/s originando un rilevante moto ondoso soprattutto nell'alto Garda. Il PONAL, un vento tipicamente estivo e di forte intensità. Soffia dalla valle di Ledro nelle ore mattutine e nelle ore serali seguendo il solco del torrente Ponale da cui ne deriva il nome. Il BALI, un vento proveniente da Nord tipicamente invernale, originato da un forte abbassamento della temperatura spesso dovuto ad intense precipitazioni a carattere nevoso. Può raggiungere velocità fino a 20 m/s e dare luogo ad un forte moto ondoso. Un altro vento tipico del Lago è l'ANDER, proveniente da Sud-Ovest, spira nel primo pomeriggio e che si protrae solo per poche ore interessando soprattutto il Basso Garda. Può raggiungere velocità fino a 10 m/s dando luogo ad onde irregolari soprattutto da metà lago in su. Il VINESA è un vento costante proveniente da Est Sud-Est e che soffia dalla sponda veronese verso quella bresciana. È dovuto a perturbazioni in corso nell'alto Adriatico o all'insorgenza della Bora; in tal caso se il cielo a Est Sud-Est di Peschiera diventa di colore scuro, si preannuncia l'arrivo di questo vento portatore di maltempo. Può essere molto pericoloso per la sua forza e per il moto ondoso che origina. Il BOAREN spira al mattino o alla sera da Ovest Nord-Ovest uscendo dal Golfo di Salò e allontanando il Peler dal Golfo di Toscolano-Maderno. È di varia intensità con una velocità massima che può arrivare 5-6 m/s anche se solitamente è debole e pertanto non riesce a lambire la sponda veronese ne causare moto ondoso. È un vento che solitamente porta bel tempo. Poi abbiamo il GARDESANA, un vento che spira da Garda in direzione di Sirmione e il VISENTINA originato dal maltempo che scende da San Vigilio interessando il basso Garda. Per concludere troviamo il FASANELLA, un vento costante, solitamente di scarsa intensità, che si forma nel primo pomeriggio ad ovest di Fasano, frazione di Gardone Riviera, e soffia verso est fino al tramonto, raggiungendo anche il basso Garda. Può anche incanalarsi verso l'alto Garda ed acquistare forza per effetto Venturi, originando moto ondoso a partire da Tignale. È tipico del periodo estivo, porta bel tempo e rende il lago di color verde azzurro.

Autore : Report redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.19: A14 Pescara-Bari

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Ortona (Km. 404,6) e Lanciano (Km. 413,8)..…

h 11.18: A14 Pescara-Bari

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Lanciano (Km. 413,8) e Ortona (Km. 404,6)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum