Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: verso fine mese un po' di freddo, poi arriva l'anticiclone

Tradizionale intervista settimanale al nostro meteorologo Alessio Grosso.

In primo piano - 19 Novembre 2013, ore 15.07

REDAZIONE: Sardegna devastata da questi nuclei temporaleschi autorigeneranti. Ben 487mm di piogge caduti in una manciata di ore. La gente si chiede come sia possibile.
GROSSO: c'è un Mediterraneo che ha ancora molta energia da smaltire, non è infatti intervenuta alcuna irruzione di aria moderatamente fredda per tutto l'autunno al centro-sud, oltretutto le temperature sono rimaste molto spesso sopra le medie del periodo e questo, con il manifestarsi di condizioni perturbate di tipo autunnali, ha favorito la formazione di autentici "mostri" temporaleschi mediterranei. Inoltre c'è da dire che la figura depressione presente, pescando aria molto mite direttamente dal nord Africa che è venuta a contatto con quella più fresca di origine atlantica, ha esaltato la fenomenologia. Il doppio camino temporalesco autorigenerante presente comunque lunedì 18 in Sardegna rimarrà il simbolo di questa drammatica alluvione. La Sardegna ha un territorio fragile, mal protetto. Ricordo che bastava un modesto temporale in Gallura per allagare strade e vedere torrenti di fango riversarsi sulle strade, figurarsi cosa poteva succedere con gli accumuli di ieri.

REDAZIONE: quanto si andrà avanti con queste depressioni?
GROSSO: direi che si concluderà entro l'inizio della prossima settimana, quando cambierà completamente la configurazione barica sull'Europa. Avremo però ancora maltempo sino a domenica, che andrà gradualmente localizzandosi al centro-sud, poi dell'instabilità sino a lunedì.

REDAZIONE: e le temperature?
GROSSO: si abbasseranno un po' giovedì e sino alle prime ore di venerdì al nord e su parte del centro, ma subito dopo torneranno ad aumentare per la spinta delle correnti sciroccali. Per un po' di freddo invernale credo che dovremo aspettare la parte centrale della prossima settimana, quando da est affluirà aria sensibilmente più fredda, specie al nord e in Adriatico, ma potrebbe non portare a nulla, in quanto risultato indiretto di una spinta delle correnti atlantiche, a testimonianza di un probabile ricompattamento del vortice polare. In pratica verrà spinto verso di noi anche l'anticiclone, ma nella sua azione favorirà temporaneamente questo rientro di aria fredda da est lungo il suo bordo orientale. Un'aria fredda peraltro provvidenziale perchè finalmente raffredderà anche le temperature superficiali del Mediterraneo scongiurando altri eventi estremi.

REDAZIONE: e quanto potrebbe durare l'anticiclone?
GROSSO: esaurita l'azione dell'aria fredda da est entro il 28-29, entrerebbe in gioco l'anticiclone, consegnandoci anche delle nebbie, delle inversioni termiche, ma anche della calma atmosferica. Dai primi di dicembre è facile che le correnti atlantiche, sebbene ancora tese, riescano a fiaccarne il bordo settentrionale, riconsegnandoci della variabilità ma anche della mitezza, mentre poco prima o durante il del week-end dell'Immacolata sarà probabile una nuova frenata della corrente a getto con nuovi scambi meridiani di calore, insomma si andrebbe a ricominciare.

REDAZIONE: che quadro possiamo tracciare di questo autunno?
GROSSO: molto mite, specie al centro-sud, ma anche piovoso ed è quello che conta in definitiva, perchè le piogge se non arrivano a novembre quando devono arrivare...Certo, ogni anno facciamo i conti con eventi estremi, ma sappiamo benissimo che questo dipende da 2 fattori, la vulnerabilità dell'area mediterranea al cambiamento più o meno naturale (o forzato se volete) del clima, con questi anticicloni bollenti africani che spingono sempre più masse calde verso di noi, e la fragilità del nostro territorio.

REDAZIONE: tutto si chiedono se sarà un inverno con la neve.
GROSSO: certamente ci saranno occasioni per nevicate, anche se con buona probabilità non sarà un inverno freddo; ne farà però forse quanto basta per sfruttare alcune occasioni perturbate e regalare a diverse regioni qualche nevicata anche a bassa quota.


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum