Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "si, è possibile una nuova ondata di calore dal 5 luglio"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 28 Giugno 2007, ore 09.45

REDAZIONE: allora Grosso, finalmente il suo libro sta per sbarcare in libreria. Lei riesce a fare qualcosa che in Italia nessuno era ancora riuscito a fare: unire la meteo con la religione, chiamando in causa persino Papa Luciani e il quarto segreto di Fatima. Inutile aggiungere che c'è molta attesa per questo suo ultimo parto, quando i lettori potranno trovare il libro e perchè ha scelto proprio di coivolgere Papa Luciani? GROSSO: il libro sarà disponibile da giovedì 5 luglio a Milano ed entro la metà del mese nel resto d'Italia, giusto il tempo per portarselo ai mari e ai monti e leggerlo tutto d'un fiato nella pace delle vacanze. Perchè Luciani? Perchè lo trovo un pastore d'anime straordinario, la Chiesa avrebbe vissuto con lui un tempo nuovo, un tempo in cui la Chiesa avrebbe ritrovato il contatto diretto e sincero con il Suo popolo. Papa Luciani sarebbe stato un altro Papa Giovanni e lo è stato per quei 33 giorni che sono diventati oggetto di uno studio instancabile anche da parte di giallisti, vaticanisti, giornalisti. Un grande mistero insomma sembra avvolgere questa figura. In "Sole di Sangue" il tutto è però collegato alla meteorologia, ritroveremo un Papa di colore, Giovanni XXIV, alle prese con un sole impazzito, tornado, uragani e un santone che fa proseliti con la complicità dei media. Insomma un romanzo a 360° che svela il sottile legame tra Natura e Fede, giochi di potere e principi morali. Un anno di lavoro, spero che il pubblico si diverta e si appassioni senza inquietarsi. REDAZIONE: a proposito di inquietudine, si riparla di anticiclone africano pr luglio, cosa possiamo dire in proposito? GROSSO: si, è possibile una nuova ondata di calore dal 5 luglio. Da mesi il tempo seguita a ripercorrere instancabilmente le stesse strade. Porta il fresco sul settore occidentale del Continente e non riesce a sfondare ad est, lasciando il Mediterraneo al suo destino che spesso hanno a che fare con rimonte anticicloniche africane. Il servizio meteo britannico conscio di una persistenza di questa anomalia vede infatti per il Regno Unito un'estate fresca. Quello che posso dirvi ad oggi è che dopo il modesto passaggio temporalesco tra il 2 ed il 3 luglio è possibile che una rimonta anticiclonica africana vada ad impossessarsi del nostro Paese, sia pure senza provocare i picchi di calore che abbiamo vissuto sul meridione nei giorni scorsi, anzi ritengo che quei valori difficilmente possano ripetersi per tutto il resto dell'estate. Il problema dei cunei africani sta nella durata: mentre prima si risolvevano in pochi giorni, oggi diventano sempre più invadenti e persistono anche per 15 giorni, ripresentadosi magari dopo una breve pausa. Questa ondata, se venisse confermata, potrebbe accompagnarci sino alla metà del mese, con somma gioia per chi sta sponsorizzando i condizionatori. REDAZIONE: e l'agosto, sarà fresco per il terzo anno consecutivo? GROSSO: così dicono le proiezioni americane, ma perchè questo avvenga occorre una svolta barica decisa sullo scacchiere europeo, cosa che al momento non si vede; in altre parole o le saccature entrano decise nel Mediterraneo, o si formano anticicloni sul nord Europa che invitino l'aria fredda ad inserirsi da nord-est e a tenere bassi i valori di temperatura, altrimenti anche l'agosto ricalcherà quanto abbiamo visto negli ultimi mesi. REDAZIONE: la situazione siccità al nord è migliorata, ora però sul resto della Penisola non piove in modo serio da alcune settimane, c'è preoccupazione? GROSSO: diciamo che in questo periodo mancano all'appello i temporali appenninici, per il resto non c'era da aspettarsi chissà quali transiti perturbati al centro-sud, vista soprattutto la congiuntura barica. Speriamo che soprattutto l'agosto ed il settembre sappiano compensare queste fasi calde ed asciutte con temporali generosi, così come accadde lo scorso anno. A luglio è difficile statisticamente che ciò possa accadere e meno male, altrimenti i turisti e gli albergatori ci strozzano!

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum