Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "piogge? Una serie di anomalie può comportare conseguenze inquietanti"

Tradizionale intervista settimanale con Alessio Grosso.

In primo piano - 27 Marzo 2019, ore 09.24

REDAZIONE: perché la pioggia al nord continua a latitare?
GROSSO: la ragione è duplice: un anticiclone che non vuole saperne di togliere il disturbo e un'accelerazione del getto in uscita dal Canada che non consente alle saccature di arrivare con il "tempismo" giusto nel cuore del Continente. Questo comporta una discesa delle masse d'aria fredda, dalle quali poi si originano i contrasti utili alle precipitazioni, troppo ad est del nostro Paese.

REDAZIONE: questa situazione può ripetersi all'infinito?
GROSSO: certamente no, altrimenti molte regioni italiane si trasformerebbero gradualmente in una succursale del Sahara, ma una serie sfortunata di anomalie può determinare conseguenze anche inquietanti, come quella che stiamo attualmente vivendo, con le perturbazioni che evitano chirurgicamente di determinare piogge sul settentrione e su molte zone del centro.

REDAZIONE: perché al sud piove allora più facilmente?
GROSSO: lì sono più liberi dalla schermatura alpina e dall'oppressione anticiclonica, hanno un mare già più caldo anche nelle stagioni intermedie, stante la latitudine, che favorisce la formazione di depressioni e di nuclei temporaleschi al primo spiffero di aria fredda.

REDAZIONE: ne uscirà il nord da questa situazione?
GROSSO: i modelli hanno gettato il sasso per i primi di aprile, solo che poi, come sovente accade, hanno nascosto la mano, ingarbugliando la previsione e rendendola ancora incerta. L'idea di un rallentamento vistoso della corrente a getto c'è tutto, ma è da capire dove andrà effettivamente a colpire l'aria fredda e di conseguenza dove si formerà la depressione che piloterà le precipitazioni. Infine, ma non da ultimo, c'è da valutare anche quanto l'anticiclone consentirà all'aria fredda di guadagnare terreno verso sud. Dunque la partita è ancora apertissima.

REDAZIONE: una situazione del genere può essere il preludio ad un'estate estremamente calda e secca?
GROSSO: anche no. Abbiamo vissuto stagioni invernali e/o primaverili altrettanto secche o quasi senza poi che l'estate affondasse il colpo di grazia e trasformasse la situazione da preoccupante a tragica. Dunque vogliamo essere ottimisti, magari parte dell'estate potrà compensare in termini di pioggia quanto non si è visto in questi mesi. Prima dell'estate però guarderei ad un mese fondamentale per le piogge: maggio.
 


Autore : Team di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum