Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: le valutazioni sull'autunno italiano di qualche anno fa sono da ridiscutere

Tradizionale intervista settimanale con il Caporedattore di MeteoLive Alessio Grosso.

In primo piano - 9 Novembre 2006, ore 09.42

REDAZIONE: allora Grosso, qui le piogge si riducono sempre di più e per un mese freddo tre sono caldi, come lo spiega? GROSSO: il fatto che le precipitazioni siano mediamente diminuite del 26% sul nostro Paese in inverno con un picco del 35% al nord era cosa risaputa, ma il fatto che anche in autunno le precipitazioni cominciassero a latitare in questo modo ci fa aggiungere un tassello in più a suppporto della teoria di un cambio generale di circolazione nell'area mediterranea. Risultato è che le valutazioni sull'autunno italiano solo di 3-4 anni fa, formulate anche da grandi esperti, sono da ridiscutere. La teoria di un vortice polare prematuramente iperattivo a causa del riscaldamento globale, pronto a rinforzare la semipermanente depressione islandese e a sfornare depressioni anche per l'area mediterranea con conseguenti PIOGGE ALLUVIONALI, pare quantomeno discutibile. Dopo le alluvioni del 2000 e del 2002 infatti le cose sono gradualmente cambiate e il numero di perturbazioni che ci raggiunge è diminuito anche nell'unico periodo in cui riuscivano a fare il loro dovere. Se sommiamo a questo le lunghe fasi asciutte invernali e spesso ormai anche primaverili, notiamo che il quadro non è certamente incoraggiante. REDAZIONE: dunque andiamo incontro alla desertificazione? GROSSO: beh, non credo arriveremo a questo punto, Sulle isole maggiori paradossalmente negli ultimi anni la quantità di pioggia è aumentata e poi l'Italia è ricca d'acqua nel sottosuolo, bisogna cambiare mentalità, spetta alle istituzioni adeguarsi investendo. E' assurdo continuare infatti a dire: per colpa nostra il clima va a rotoli, bene, anche se fosse è ora di rimediare e di dire basta agli strepiti inutili! Anche per i ghiacciai, basta con le litanie: si fondono, fa caldo! Bisognerebbe parlare più propriamente di riduzione delle precipitazioni annuali che lasciano spesso NUDA e vulnerabile la lingua ghiacciata, segnatamente a sud delle Alpi. REDAZIONE: c'è speranza che piova e che l'autunno prosegua in modo più regolare? GROSSO: accidenti se c'è. In autunno è doveroso guardare alle depressioni con fiducia, non siamo mica in estate. Il problema è capire quanto questa figura anticiclonica scomoda che si è messa nella posizione peggiore per l'Italia come accaduto MOLTE VOLTE in inverno tra la fine degli anni 80 ad oggi, levi almeno per un po' il disturbo. Le proiezioni stagionali ci fanno pensare ad un inverno abbastanza freddo e probabilmente nevoso e già questo dovrebbe consolarci ma rispetto al contingente certo la situazione non è entuasiasmante.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.55: SS640 Di Porto Empedocle

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale scivoloso a 1,032 km prima di Incrocio Favara Nord (Km. 16,7)..…

h 01.53: SS626 Della Valle Del Salso

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso nel tratto compreso tra 5,577 km dopo Incrocio Ponte Besaro/Incrocio SS191..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum