Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "la primavera è lunga, maggio potrebbe riservare sorprese"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso

In primo piano - 11 Aprile 2016, ore 10.52

REDAZIONE: molti sono contenti di questa primavera così benevola
GROSSO: potremmo citare Gregory Peck che, rivolto alla consorte diceva: "moglie, se oggi fossi morto, vorrei tornare in vita solo per godermi giornate come questa". Il bel tempo di primavera fa certamente bene allo spirito, aiuta a socializzare, ci fa uscire dal guscio, ci invita a vivere all'aria aperta; certo è sinonimo anche di allergie; un tempo in aprile c'era la grande fiera di Milano e pioveva quasi sempre, oggi i tempi sono cambiati, ma non è detto che poi le piogge non arrivino tutte insieme a maggio.

REDAZIONE: c'è invece chi teme che l'influenza del Nino possa catapultarci dritti dritti in un'estate simile a quella dell'anno scorso.
GROSSO: il rischio c'è ma non è così immediato; a maggio non servono grandi contrasti per stimolare la formazione di corpi nuvolosi e situazioni temporalesche, è un mese notoriamente bagnato, in cui davvero bisogna cercare di fare il pieno d'acqua in vista della stagione estiva. Di maggi bagnati ne ricordo molti: dal recentissimo 2013 a quello più lontano del 1984 e al momento non c'è nulla che lasci pensare che questo mese debba essere necessariamente risultare solo caldo ed asciutto.

REDAZIONE: in effetti le mappe evidenziano già un'ultima decade di aprile un po' più dinamica.
GROSSO: quello che ci attendiamo è infatti un certo movimento dal 20 aprile in poi con qualche momento perturbato, sperando che non rovini il lungo ponte festivo; del resto la pioggia talvolta è anche più importante della festa se giova all'agricoltura.

REDAZIONE: sull'estate invece pare non ci siano troppi dubbi, il modello europeo segnala anomalie termiche positive molto pesanti per l'area mediterranea.
GROSSO: il fatto che la Nina giunga all'inizio dell'autunno depone in effetti ancora per una prevalenza di anticicloni africani sull'Italia durante il periodo estivo, ma quelle mappe non sono vangelo; è vero che di stagioni estive senza caldo se ne ricordano ben poche, ma non è affatto detto che quella del 2016 segua la falsariga di quello dello scorso anno.

REDAZIONE: il momento culminante di questo anticiclone africano in settimana quando lo vivremo? 
GROSSO: come stabilità generale direi tra venerdì ed il fine settimana, anche se il picco massimo di calore il sud lo vivrà mercoledì 13.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.09: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Di Sesto S.Giovanni (Km. 3,7)..…

h 07.09: Firenze Viale Filippo Strozzi

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Filippo Strozzi…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum