Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "la parentesi invernale al nord delle Alpi si chiuderà presto"

Tradizionale intervista invernale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 30 Ottobre 2008, ore 10.56

REDAZIONE: allora Grosso, purtroppo in queste ultime 24-36 ore è risultato in gran parte invisibile al pubblico, come si sta vivendo questo "oscuramento" in redazione? GROSSO: con grande ansia, rammarico e anche un po' di rabbia, visto che il black-out è coinciso con una fase di maltempo in cui è oltremodo necessario rimanere in prima linea, a sostegno dei nostri lettori, che ci leggono con estremo interesse ed attenzione. Speriamo che i servizi vengano ripristinati a breve e ringraziamo tutti per la pazienza. REDAZIONE: a nord delle Alpi sembra arrivato l'inverno. GROSSO: vero, l'aria fredda per qualche ora ha abbracciato anche il versante nord-alpino svizzero e francese regalando all'altipiano svizzero una parentesi natalizia, ma la rotazione dei venti dai quadranti meridionali e l'avvezione prevista di aria costantemente più mite riporteranno il limite oltre i 1500m prima che l'episodio perturbato si concluda. REDAZIONE: ma dopo la pausa soleggiata del Ponte di Ognissanti lei crede che la depressione possa veramente tornare sui suoi passi e riportare le piogge sull'Italia? GROSSO: è difficile che un vortice freddo scivolato sull'Iberia, che oltretutto tenderà ad indebolirsi trasformandosi in una goccia fredda, possa avere nuovamente la forza di spostarsi verso levante rimanendo attivo; ci sono però le eccezioni. In questo caso sembra che possa venire riagganciato dalle correnti atlantiche e puntare, sia pure come dicevamo attenuato, verso di noi tra lunedì e martedì. REDAZIONE: qualche regione dunque rimarrà a rischio di straripamenti di fiumi e torrenti? GROSSO: beh, l'insistenza dei fenomeni tra lunedì e mercoledì al nord e su alcune zone del centro Italia con un limite neve alto e dunque con temperature miti, unite ad un mare ancora relativamente caldo, potrebbero creare problemi ma direi che è ancora presto per esprimersi in termini pessimistici. REDAZIONE: come potrebbe proseguire questo novembre? GROSSO: vedo una fase di stanca del vortice polare quindi potremmo andare incontro ancora ad una fase di moderata variabilità con qualche precipitazione ma in un contesto relativamente mite e senza grosse escursioni termiche.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum