Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "la colata gelida colpirà l'est europeo e poi tornerà sui suoi passi ma..."

L'ultima intervista del 2015 ad Alessio Grosso.

In primo piano - 28 Dicembre 2015, ore 09.13

REDAZIONE: era diverso tempo che non capitava un'occasione così importante per vivere un po' d'inverno vero sull'Italia e invece...
GROSSO: invece sta per succedere quanto era previsto solo qualche giorno fa: cioè che il freddo rimanga ad est, anche se penetrerà poco a sud oltre Grecia e Turchia, e da noi solo briciole e poco altro. Tra Natale e Santo Stefano i modelli mostravano una soluzione più estrema, una situazione potenzialmente esplosiva che poi è rientrata perché mancavano diversi tasselli alla realizzazione di quel progetto invernale sul Mediterraneo. Innanzitutto l'Atlantico spingerà troppo da ovest e poi la radice subtropicale dell'anticiclone non andrà a sostenere l'anticiclone scandinavo, il muro ad ovest dell'Italia crollerà e invece del freddo entrerà aria relativamente mite. E

REDAZIONE
: si tratta comunque di un Atlantico alto di latitudine...
GROSSO: certo, di conseguenza anche l'aria fredda andrà ad interagire con quelle depressioni molto più a nord del nostro Paese. In pratica il freddo tornerà sui propri passi senza passare dal Mediterraneo centrale ma andrà comunque ad alimentare depressioni che potrebbero portare un po' di pioggia e un po' di neve anche sull'Italia entro i primi giorni del nuovo anno. Se l'Atlantico fosse riuscito a spingersi più a sud le cose sarebbero certamente cambiate perché le depressioni avrebbero catturato parte di quel freddo spingendolo nel Mediterraneo.

REDAZIONE: comunque questa colata gelida ha un po' rotto la monotonia di questi ultimi due mesi.
GROSSO: si perché comunque riesce a smuovere la disposizione delle figure bariche e a deviare qualche piovosa e nevosa perturbazione anche verso il Mediterraneo. In pratica un "miracolo" è già avvenuto: nel nord della Scandinavia quell'anticiclone coriaceo devierà verso di noi il flusso perturbato atlantico e anche senza che ci arrivi il freddo direttamente potremmo sconfiggere l'inquinamento.

REDAZIONE: però la neve in pianura così non arriverà?
GROSSO: in questo frangente no, ma tutto quel serbatoio di gelo sull'est del Continente potrebbe restare lì ed essere ulteriormente rinvigorito da altre colate e prima poi decidersi a virare in parte anche verso di noi. Non subito però, almeno credo. Dovremo aspettare ancora un po'.

REDAZIONE: c'è chi dice però che le mappe meteo diventano attendibili solo entro le 72 ore e il grande freddo non è ancora entrato in quest'ambito previsionale.
GROSSO: vero, ma è altrettanto vero che stamane TUTTI i modelli non vedono sconfinamenti del freddo, intendo freddo serio, oltre la Penisola Balcanica, addirittura 20 corse alternative su 20 del modello americano NON vedono il freddo sbarcare in Italia, dunque...
 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.04: A11 Firenze-Pisa

coda

Code causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Di Sesto Fiorentino (Km...…

h 16.03: A4 Venezia-Trieste

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente risolto nel tratto compreso tra Svincolo Latisana (Km. 461,5) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum