Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Grosso intervista LOMBORG: "nessun collasso ecologico in vista, non è necessario un taglio drastico delle emissioni di anidride"

Il Prof. Lomborg ha concesso una breve intervista al nostro Caporedattore Alessio Grosso.

In primo piano - 21 Aprile 2009, ore 10.44

A margine di un convegno su "nuove tecnologie ed impronta ecologica" svoltosi di recente in Austria e che ha visto la partecipazione del Prof. Lomborg, Alessio Grosso ha avvicinato il direttore del Copenhagen Consensus Center ponendogli alcuni importanti interrogativi. GROSSO: Prof. Lomborg, da sempre lei si è mostrato scettico sui proclami ambientalisti sulla Terra alla deriva e sull'utilizzo dell'impronta ecologica per valutare l'impatto dell'uomo sul territorio. Quale sarebbe la sua ricetta per consentire uno sviluppo cosiddetto sostenibile? LOMBORG: beh, non certo quello di mettersi a piantare alberi per tagliare le emissioni. Sarebbe un metodo improduttivo. Molto meglio allora i pannelli solari e le turbine eoliche: sono assai più efficienti degli alberi nel loro lavoro di riduzione degli inquinanti e richiedono una superficie irrisoria rispetto alle foreste. GROSSO: gli ambientalisti parlano di impronta ecologica che va già oltre le possibilità del Pianeta: l'uomo occuperebbe 17 miliardi di ettari contro i 13.4 a disposizione. Sono cifre errate? LOMBORG: sono strumenti per catturare l'attenzione e influenzare le decisioni politiche. In realtà lo spazio occupato dall'uomo è di circa il 20%, sommato a quello delle attività produttive non supera il 55% dello spazio disponibile. Il pianeta che abbiamo è più sufficiente, mi creda. GROSSO: il WWF però parla di quattro pianeti in più per vivere in maniera corretta perchè lo spazio si contrarrà ulteriormente nei prossimi anni. LOMBORG: no, è vero piuttosto il contrario, cioè che scenderà poichè il tasso di incremento della popolazione mondiale ormai sta rallentando mentre il progresso tecnologico non si arresta. GROSSO: quindi per lei gli allarmismi in tal senso restano infondati? LOMBORG: io non vedo alcun collasso ecologico in vista e soprattutto non vedo la necessità di tagliare in modo drastico le emissioni. Certo: l'inquinamento nuoce gravemente alla salute di tutti ma per stare meglio basterebbe ridurre il tasso di anidride su base antropica di un 20%, certo meglio ancora sarebbe di un 40-50%, ma ritengo quasi utopistica questa percentuale.

Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum