Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "il trend invernale ormai è mite, ma quest'inverno è totalmente fuori norma"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 5 Febbraio 2014, ore 10.42

REDAZIONE: definire pazza questa stagione invernale non è reato.
GROSSO: il trend degli ultimi inverni ci ha mostrato spesso una stagione relativamente mite ma altrettanto spesso piuttosto nevosa sul territorio. Rispetto alle stagioni anche siccitose a cavallo tra gli anni 80 e 90 si è trattato di un grosso passo avanti. La presenza costante dell'anticiclone, che sembrava dovesse rappresentare la massima espressione dell' anomalia legata al riscaldamento globale di natura antropogenica, a dispetto di chi prevedeva la desertificazione del Mediterraneo non è più ingombrante come allora. Certo, mancano sovente all'appello le correnti fredde da est o i grandi scambi meridiani di calore, ma negli ultimi 14 anni episodi di questo genere non sono mancati, sino a culminare nel gelo storico del febbraio 2012. Così come è stato estremo quell'episodio, è da considerare estremo anche l'inverno che si accinge a terminare. Se è ancora probabile che nei prossimi anni le stagioni fredde possano risultare miti, questa estrema mitezza e questa eccezionale produzione di fenomeni non potrà essere la regola, perlomeno non in questi termini. Chi si aggrappa a questo per dimostrare che il clima va rotoli mistifica la realtà; il territorio assassinato dall'uomo va a rotoli, non il clima che vive di anomalie, non della normalità e della razionalità umana.

REDAZIONE: ma anche negli States in California e in genere nell'ovest stanno vivendo una siccità folle, mentre ad est succede di tutto con neve e gelo estremo.
GROSSO: infatti, solo nei film l'inverno abbraccia in modo omogeneo tutto l'emisfero boreale, ma sono fantasie. Chi sa come funzionano i meccanismi del tempo e soprattutto come si dispone il vortice polare, è conscio del fatto che ci saranno sempre zone che sperimenteranno fasi stagionali crude ed altre che vivranno sotto la campana protettiva di un promontorio anticiclonico che può persistere per settimane o mesi. Il tempo è pigro, se trova un equilibrio, può mantenerlo anche per molto tempo. 

REDAZIONE: non si può però fare a meno di notare come una piovosità superiore alla norma metta in crisi gravemente il nostro territorio. Se questo fosse il trend del futuro climatico c'è poco da stare allegri.
GROSSO: sono d'accordo, ma qui sta alle istituzioni comprendere che la natura non è tappezzeria, non è finta, ma viva e pulsante; la vita nel cemento ci fa perdere di vista il mondo reale e la sua ostilità, perchè la natura non è affatto nostra amica. Basta andare in Africa per accorgersi che siamo NOI a vivere ai confini della realtà.

REDAZIONE: ci aspettano giorni difficili...
GROSSO: sulle Alpi potrà ancora cadere mediamente oltre 1 metro in pochi giorni oltre i 1500m e siamo già al limite "sopportabile", dunque sarà facilmente prevedibile qualche situazione di ulteriore disagio oltre ad un grave rischio di valanghe che potranno anche raggiungere le vie di comunicazione. In pianura la situazione peggiore si riscontrerà a nord e lungo le regioni tirreniche, in particolare su Veneto, Friuli, Toscana e Lazio, regioni già colpite e particolarmente vulnerabili ad ulteriori drammatiche ricadute alluvionali.

REDAZIONE: si andrà avanti così sino a marzo?
GROSSO: sino a metà sicuramente, poi con meno veemenza ma qualche altro episodio perturbato non mancherà. Quello che sorprendentemente ancora non si vede è il classico colpo di coda stagionale che difficilmente manca all'appello. Questo però è un anno decisamente anomalo e probabilmente vorrà esserlo sino in fondo.  


Autore : Redazione MeteoLive

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum