Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "il grande gelo tardivo da metà mese potrebbe colpire..."

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 7 Marzo 2016, ore 10.35

REDAZIONE: finalmente un po' d'inverno, meglio tardi che mai...
GROSSO: si, la gente si era quasi alleggerita e nel week-end parecchi si sono buscati dei malanni, ma alla fine il nord ha risolto con la siccità, sui ghiacciai e nelle località di villeggiatura è arrivata molta neve, la dinamicità atmosferica non sta risparmiando alcuna regione e si continuerà a pagare dazio anche nei prossimi giorni, visto e considerato che altri vortici freddi stanno per tuffarsi nel Mediterraneo.

REDAZIONE: al nord tornerà la neve?
GROSSO: martedì potrebbe nevicare a quote molto basse sul basso Piemonte, il Pavese ma anche il sud Milanese, il Piacentino, in collina sul resto dell'Emilia-Romagna e poi lungo tutta la dorsale appenninica del centro sin sotto i 1000m nella notte su mercoledì.

REDAZIONE: l'impulso tra mercoledì e giovedì invece sembra incerto?
GROSSO: Si, lo vedono gli americani ma non il modello europeo, dunque ci stiamo prendendo qualche ora per capire cosa potrebbe accadere. Se transitasse anche questo si avranno ulteriori apporti nevosi per l'Appennino, che in vista delle vacanze pasquali non potrà che far felici gli operatori turistici.

REDAZIONE: l'alta pressione non riuscirebbe a sfondare sul Mediterraneo neanche nel fine settimana...
GROSSO:
solo in parte a proteggere nord e parte del centro, ma non del tutto il medio Adriatico e soprattutto lasciando il sud nell'instabilità, per il modello americano addirittura con tempo perturbato.

REDAZIONE:
e questo mancato ingresso dell'alta pressione potrebbe risultare un segnale?
GROSSO: da giorni si segnala, poi si ridimensiona, quasi si smentisce, poi si ritorna a parlare di quella massa d'aria gelida che andrà scaricandosi sulla Siberia e che, come un fiume in piena, tenterebbe poi di muoversi a ritroso intorno a metà mese, coinvolgendo l'Europa centrale, i Balcani e in parte anche il nostro Paese. Al momento questa ipotesi c'è, ma risultando un moto anomalo, cioè contrario al normale andamento da ovest delle correnti sull'Europa, fa fatica ad essere digerito dai modelli. Ad esempio il modello americano lo ritiene un episodio marginale, almeno per noi, facendo subito intervenire l'Atlantico con le sue perturbazioni.

REDAZIONE:
negandoci comunque un po' di primavera stabile
GROSSO: si, quella non si vede proprio; il nord avrà l'illusione nel fine settimana che la primavera sia ormai una conquista prossima, ma se davvero quell'aria fredda, anche solo parzialmente, come vede ad esempio il modello canadese, sfondasse sull'Italia da est, si tornerebbe al clima di febbraio.

REDAZIONE:
ma l'ipotesi più probabile, detto fra noi, quale sarebbe?
GROSSO: quella di una irruzione fredda severa su est europeo e Balcani per il 15-16 con toccata e fuga moderata anche sul nostro Paese, poi correnti atlantiche ed altra variabilità dalle caratteristiche più miti dopo il 19-20.
 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.06: TG-BO Tangenziale Di Bologna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio (Km. 0,8) e Bologna S.Lazzar..…

h 01.05: R01 Ramo Verde Tangenziale Di Bologna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale e Allacciamento Tangenzia..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum