Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "i modelli pasticciano sul break temporalesco"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 5 Giugno 2015, ore 10.10

REDAZIONE: il caldo metterà radici?
GROSSO: diciamo che i modelli non vedono la classica rinfrescata atlantica e nemmeno la saccatura in discesa da nord che ti colpisce in pieno e interrompe in modo brusco la prima offensiva della calura estiva. La costruzione di una fase instabile e più fresca risulta piuttosto macchinosa ed affidata ad una goccia fredda che andrà a scavare un canale depressionario tra Francia e Spagna. Da lì dovrebbe esserci un contatto con le correnti atlantiche e tutta la struttura dovrebbe poi avanzare verso di noi attorno al 12-13 giugno.

REDAZIONE: insomma potrebbe essere rimandato il momento per qualche temporale esteso.
GROSSO: derivando tutto da una situazione ad incastro chiaro che tutto tende a dilatarsi; sarebbe diverso se la goccia fredda prendesse direttamente la strada del nord Italia, ma questa ormai sembra un'ipotesi poco probabile; di conseguenza potrebbe esserci si qualche temporale al nord entro mercoledì 10, ma senza un sostanziale ricambio d'aria e senza che i fenomeni possano risultare diffusi.

REDAZIONE: dunque si andrebbe al week-end di metà mese in pratica.
GROSSO: le emissioni modellistiche ci dicono questo in sostanza, lì c'è convergenza su un guasto temporalesco piuttosto intenso al nord e in parte anche al centro, mentre al sud ci si fermerà probabilmente al solo rinforzo del vento che causerà un calo delle temperature. Stiamo naturalmente parlando di una previsione ad oltre una settimana ed è chiaro che si dovrà aggiornare.

REDAZIONE: e nel caso perdesse importanza anche questa?
GROSSO: a quel punto forse giugno forse rimarrà votato al caldo, ma anche no, nel senso dopo i 10 giorni il modello perde credibilità; è chiaro che più il caldo risulta esteso sul Continente, più diventa difficile smorzarne gli ardori, ma è solo un'osservazione dettata dall'esperienza e non ha valore assoluto.

REDAZIONE: chi soffrirà di più caldo sino a metà della prossima settimana?
GROSSO: direi Toscana, Lazio, anche l'Umbria e poi il catino padano, la Puglia, che comunque ha visto di peggio anche nel recente passato. Non dovrebbero comunque superarsi punte di 34-35°C, salvo eccezioni isolate.

 


Autore : Redazione MeteoLive

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum