Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "forse si aprono le porte dell'Atlantico e anche qualche spiffero artico"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 21 Febbraio 2008, ore 11.11

REDAZIONE: allora GROSSO week-end mite e secco, poi si cambia registro. GROSSO: sembra che finalmente, con gradualità, l'alta pressione ceda finalmente il testimone alle perturbazioni atlantiche che inizialmente comunque introdurranno aria mite e sostanzialmente modeste oscillazioni termiche. Poi invece è probabile che la corrente a getto rallenti in modo più netto e si formano delle ondulazioni più marcate nel letto delle correnti con il risultato di osservare la discesa di profonde saccature anche alle latitudini medio-basse con conseguenti ondate di maltempo più pronunciate. REDAZIONE: quali caratteristiche potrebbero avere queste ondate di maltempo? GROSSO: quelle legate alla più classica tradizione mediterranea, cioè con richiamo di Scirocco possente, aria calda che raggiunge l'estremo sud, aria più mite il centro, aria altrettanto mite ma molto umida il nord dove inizialmente si concentreranno i fenomeni più abbondanti. Stiamo parlando però già del primo week-end di marzo. Successivamente tutto il treno perturbato colpirà anche il resto d'Italia e l'aria fredda precedentemente scesa sull'ovest del Continente sarà libera di raggiungerci portando non solo temporali ma anche nevicate a quote piuttosto basse su Alpi ed Appennini. REDAZIONE: non è quadro eccessivamente oittimista da un punto di vista precipitativo, siamo così sicuri che la pioggia possa arrivare in modo tanto semplice ed abbondante sul nostro Paese? GROSSO: no, niente affatto. Si tratta dell'ipotesi che ha preso piede in queste ore. E' bene illustrarla, farla conoscere al grande pubblico, ma è necessario altresì far notare quanto questa evoluzione dipenda dal comportamento della Nao, che per dare il suo benestare dovrebbe portarsi in modo un po' più netto verso valori negativi, cosa che al momento non si vede. Dunque tutto resta un po' incerto ma rispetto a ieri diciamo che la pioggia è un po' più vicina. REDAZIONE: queste onde perturbate atlantiche, ammesso e concesso che si manifestino, saranno di breve durata o si pensa possono inaugurare una fase piuttosto lunga di variabilità? GROSSO: è possibile che si vada finalmente verso una fase più dinamica del tempo e non escludo che, durante uno di questi affondi perturbati, possa inserirsi in modo un po' più netto qualche spiffero di aria artica riportando per qualche giorno condizioni invernali sul nostro Paese e finendo magari per isolare una depressione nel Mediterraneo. E' un'idea, il percorso è tutto da costruire, ma oggi l'alta pressione si sente meno forte. Nel meteo del resto le figure bariche è un po' come se fossero quotate in borsa, un giorno salgono, l'altro scendono. Diciamo comunque che l'alta pressione è sempre stato un titolo forte, che va in crisi raramente.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum