Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "con novembre virata stagionale importante"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 25 Ottobre 2019, ore 09.40

REDAZIONE: il maltempo ottobrino ha fatto e localmente sta facendo ancora paura, tutta colpa del mare caldo e di temperature ancora troppo elevate?
GROSSO: il maltempo in autunno in Italia da sempre ha fatto e deve far paura, perché il nostro non è Paese pianeggiante e perché le caratteristiche del clima mediterraneo sono anche queste, nonostante i beceri luoghi comuni che lo vorrebbero sempre tranquillo e gradevole. Se ripercorressimo la storia degli eventi atmosferici che hanno prodotto danni sul territorio in autunno scopriremmo che essi non appartengono solo ai cosiddetti anni del global warming, ma sono frequenti anche in annate non sospette. Poi, è chiaro che la cementificazione selvaggia anche laddove proprio non si dovrebbe costruire, la scarsa cure degli alvei di fiumi e torrenti, la fragilità stessa del territorio, il tepore di un mare troppo spesso sottoposto alla presenza di anticicloni, prepara il terreno ad eventi drammatici appena si scatena un temporale autorigenerante.

REDAZIONE
: ora si va verso altri episodi instabili?
GROSSO: probabilmente si, ma con caratteristiche un po' diverse, con aria più fresca in graduale sfondamento nel Mediterraneo, episodi di instabilità atmosferica, seguiti poi dalla formazione di altre depressioni dai primi giorni di novembre, che comporteranno naturalmente altre precipitazioni, speriamo in questo caso nevose in montagna e dunque meno traumatiche a livello di impatto sul territorio. Con novembre comunque la virata stagionale sarà importante.

REDAZIONE: quest'anno la stagione fredda potrà regalarci momenti di inverno vero oppure scivolerà voi senza grandi scossoni?
GROSSO: beh, ogni anno qualche momento di inverno vero si vive, sia in termini di freddo, che per quel concerne soprattutto Adriatico e meridione, anche di episodi nevosi a bassa quota. Sono appunto: momenti, non ci sono più periodi prolungati di freddo che possano ad esempio far persistere la neve al suolo anche alle basse quote. Intendiamoci però: l'inverno italiano è sempre stato caratterizzato da episodi, ed eccezion fatta per qualche mensilità isolata particolarmente fredda, non ci ha mai regalato una stagione stile "Russia" e nemmeno potrebbe farlo, vista la latitudine e la collocazione geografica della nazione. A rendere questi episodi, questi momenti, così brevi e nel complesso sporadici, ci ha pensato però una doppia anomalia: una corrente a getto troppo tesa durante la fase iniziale della stagione e un anticiclone ormai onnipresente in sede mediterranea. Se questi due disturbi si ridimensioneranno un po' forse vivremo qualche episodio invernale degno del DNA di questa stagione.

REDAZIONE: e la nebbia, continuerà il suo ridimensionamento nei prossimi anni?
GROSSO: nei grandi centri urbani certamente si, a meno che non venga riconvertito a verde almeno il 30-40% dello spazio cementificato, pura utopia. Fuori città invece nelle situazioni anticicloniche seguiterà a presentarsi in modo anche fitto, magari non con le caratteristiche di persistenza del passato, ma sempre in modo efficace e dunque pericoloso.
 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum