Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "è autunno vero, a breve si aspetta la prima mossa dell'inverno"

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

In primo piano - 12 Novembre 2019, ore 10.59

REDAZIONE: nessuno si aspettava di rivedere un autunno vero sull'Italia, soprattutto di osservare un'alta pressione tanto in difficoltà, quasi chiusa all'angolo, questo influenzerà l'inverno?
GROSSO: quasi ogni anno in questo periodo, pur non piovendo sempre cosi tanto, abbiamo l'impressione che possa avviarsi una stagione nuova, più dinamica, poi restiamo delusi perché di colpo si mette in moto la corrente a getto, in accordo con l'approfondimento del vortice polare, e la stagione prende la consueta piega incolore, con l'alta pressione che rimonta e le perturbazioni che faticano a sfondare nel Mediterraneo, cosi come l'aria fredda.

REDAZIONE: dunque stiamo assistendo all'ennesima illusione?
GROSSO: non ho detto questo. Direi anzi che ci sono diversi segnali che la fase iniziale dell'inverno possa risultare DOC; la posizione delle figure bariche attuale può aiutare, così come di conseguenza la formazione di un lago di aria gelida sull'est europeo, segnatamente sulla Russia, la tendenza delle onde atlantiche a seguire percorsi diversi rispetto al recente passato, ad esempio a non affossarsi sulle Canarie, favorendo una risposta di aria molto mite e stabile su di noi. Insomma, qualcosa si vede.

REDAZIONE: può esserci lo zampino nel sole in questo autunno così scatenato?
GROSSO: è possibile, ma non automatico. La grande e prolungata assenza di macchie solari da sempre ha influenzato in modo più o meno importante il clima, quindi non si vede perché non dovrebbe accadere anche questa volta. In fasi di limitata attività solare, i raggi cosmici riescono a raggiungerà la Terra in modo più cospicuo; la loro interazione con l'atmosfera produrrebbe ioni. Il richiamo elettrostatico li aggregherebbe fino a fungere da nuclei di condensazione. Viene poi da sé che ad una maggiore copertura nuvolosa diurna corrisponde una flessione termica. Inoltre un basso flusso solare potrebbe anche innescare blocking atlantici tali da paralizzare per il gelo mezza Europa, lo dicono gli studi comparati di molte Università.

REDAZIONE: però anche nelle fasi senza macchie l'intervallo tra il valore minimo e massimo di irraggiamento solare è modestissimo ed è stimato nello 0,1%.
GROSSO: vero e sommando l'inerzia termica degli oceani, alle sollecitazioni inquinanti dell'uomo in termini di aumento di CO2 molti si chiedono come sia possibile che pochi anni di relativa "letargia" del sole possano modificare in modo palese la circolazione atmosferica sull'Europa. Eppure nei periodi in cui il sole ha dormicchiato nel corso degli anni 2000, in inverno l'alta pressione è praticamente scomparsa dal palcoscenico del Vecchio Continente, il vortice polare è andato incontro ad una tale debolezza da cancellare per alcune settimane la depressione d'Islanda, mentre si è rivisto, dopo la fugace comparsa del dicembre 2001, l'anticiclone russo-scandinavo e il freddo non ha scherzato, colpendo in modo severo molte zone dell'Emisfero Boreale. Nel Mediterraneo in quelle fasi (2008-2009) è transitato un numero esagerato di perturbazioni, fino a superare il record dell'ultimo decennio appartenente alla stagione 2000-2001, due strat-warming di notevole interesse scientifico si sono riscontrati a distanza ravvicinata e le zone a rischio "desertificazione" del nostro territorio sono quelle che più di tutte hanno ricevuto pioggia, mettendo a nudo la già nota fragilità del nostro territorio. Certo nell'artico i ghiacci hanno stentato ugualmente, ma qui bisogna tenere in debito conto il comportamento delle correnti marine.

REDAZIONE: intanto i lettori si chiedono se pioverà ancora tanto e per gran parte del mese...
GROSSO: almeno sino all'inizio della terza decade di novembre di sicuro SI, poi magari aspettiamoci anche la prima mossa anticipata dell'inverno...


.


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum