Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Groenlandia, dove i ghiacciai si fanno beffa di tutte le teorie

Nella grande isola artica, palestra ideale per glaciologi e climatologi, i ghiacciai mostrano strani comportamenti; nessuna teoria finora riesce a spiegare completamente le loro anomalie, ma qualcuno li ha già colpevolizzati dell’innalzamento del livello dei mari.

In primo piano - 10 Agosto 2010, ore 10.35

Lo studio della calotta glaciale groenlandese è iniziato da pochi decenni, ma solo nell’ultima decade i progetti di ricerca si sono moltiplicati; complice l’interesse crescente verso alcuni dei più grandi ghiacciai del pianeta, ma soprattutto per il loro strano ed imprevedibile comportamento. Osservati speciali, tra gli altri, i giganteschi Petermann e Jakobshavn sulla costa occidentale, il Kangerlussuak e l’Helheim su quella orientale; tutti mostri da centinaia di km quadrati di superficie e spessori di varie decine di metri. Da almeno una ventina di anni si fanno osservazioni, sia da satellite che direttamente in loco, grazie a strumentazioni sempre più all’avanguardia.

Si analizzano spessori, velocità, caratteristiche del ghiaccio e perfino i terremoti da loro generati durante il movimento. Proprio sul loro scorrimento si è focalizzata l’attenzione degli scienziati nell’ultima decade, dal momento che i ghiacciai hanno cominciato ad accelerare fino a 3-4 volte la loro velocità, rispetto agli inizi degli anni ’90. In particolare, ciò che sorprende, è la fluttuazione di questi valori, molto più rapida e consistente rispetto a quanto avviene in altri luoghi della terra.

Dopo numerosi e complessi studi si è potuto appurare che l’aumento di velocità è correlato all’assottigliamento delle lingue glaciali, ma non sempre al loro ritiro. Il ghiacciaio Helheim infatti, pur accelerando e assottigliandosi negli ultimi anni, ha subito diverse fasi di ritiro e di avanzamento. Inoltre sono stati registrate, nell’area da esso attraversata, scosse sismiche fino al 5° della scala Richter. Il comportamento di questi ghiacciai è davvero singolare e sembra molto più sensibile ai cambiamenti di temperatura rispetto a quelli montani delle medie latitudini.

Le loro improvvise accelerazioni, i loro catastrofici crolli sul fronte, il loro andirivieni all’interno dei tortuosi fiordi delle coste groenlandesi, è tuttora in gran parte poco conosciuto. In realtà molti altri fattori entrano in gioco nelle loro dinamiche, come ad esempio il galleggiamento dei fronti sulle acque marine; le forti escursioni di marea, soprattutto nel Mare di Baffin (costa occidentale groenlandese); ma anche gli strani “rimbalzi” isostatici. È recente uno studio sui movimenti isostatici della grande isola che mostra come la sua parte occidentale, piuttosto che sollevarsi, come ci si attenderebbe dopo la fine di una glaciazione, sta invece sprofondando di alcuni mm all’anno.

Ciò si spiega con l’aumento della coltre glaciale negli ultimi 3000 anni almeno, ossia dopo l’optimum climatico successivo alla fine dell’ultima glaciazione. Insomma i ghiacciai della Groenlandia faranno impazzire ancora per molti anni gli scienziati; ma la maggior mole di dati potrà permettere di capire di più sulla loro evoluzione futura. Lo stesso dicasi per i molti sconosciuti ghiacciai che scendono dalle isole dell’Artico Canadese e dall’Antartide. Intanto però l’IPCC e varie organizzazioni ambientaliste hanno già approfittato di questi dati parziali e di osservazioni ancora oggetto di studio, lanciando i soliti allarmistici proclami: la Groenlandia si sta sciogliendo, entro il 2100 il livello dei mari salirà di… ( a questo punto di numeri ne ho trovati davvero tanti e molto diversi).


Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum