Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gli USA pagano caro lo scotto dei loro test nucleari

La cupola del deposito nucleare delle Isole Marshall si sta sgretolando, possibili gravi ripercussioni nell'ambiente.

In primo piano - 28 Giugno 2019, ore 11.50

Tra il 1946 ed il 1962 gli Stati Uniti esplosero in atmosfera oltre 100 bombe nucleari; gran parte di questi test furono condotti nell'oceano Pacifico sull'atollo Bikini e l'isola di Rongelap. Ulteriori test furono eseguiti anche sull'isola di Runit, dove le numerose esplosioni degli ordigni, causarono la formazione di un cratere artificiale, chiamato Cactus. Questo cratere fu in seguito utilizzato per seppellire oltre 110000 metri cubi di terra contaminata dalle scorie radioattive frutto dei test nucleari.

In seguito al riempimento della discarica, fu costruita una enorme cupola di cemento. La cupola conta un'estensione di 9000 metri quadrati e fu costruita utilizzando blocchi di cemento spessi 45 cm. Il trascorrere del tempo non risparmia però nemmeno queste monolitiche strutture, da alcuni anni la copertura accusa segni di cedimento, toccata dallo scorrere degli anni e dall'umidità. In questa immagine possiamo osservare la copertura come si presenta dall'alto al giorno d'oggi, con il relativo cratere di esplosione degli ordigni:

Un sopralluogo eseguito dal governo statunitense nel 2013, aveva messo in luce infiltrazioni di materiale radioattivo nello strato poroso sottostante, esponendo l'intera regione del Pacifico ad un elevato rischio di inquinamento radioattivo.

Durante lo svolgimento dei test nucleari, gli Stati Uniti trasferirono le popolazioni di alcune isole su località vicine, sino al termine dei test. Fu in seguito stabilito che la popolazione avrebbe potuto fare ritorno nelle proprie case alla fine del programma nucleare, senza tenere conto delle conseguenze portate dalle ricadute radioattive, i cui effetti a lungo termine sull'ecosistema nelle isole dell'arcipelago e sulle relative popolazioni, sono ancora oggi poco indagati. Nell'immagine, il fungo atomico del test nucleare Castle Bravo del 1 Marzo 1954 sull'atollo di Bikini. Foto, NOAA

All'epoca il governo delle isole Marshall accettò un accordo ed un indennizzo tombale che ancora oggi consente agli Stati Uniti di non sentirsi in debito.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum