Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gli inverni di una volta

Quando nevicava e faceva freddo veramente

In primo piano - 28 Febbraio 2005, ore 10.37

Riporto qui di seguito la versione originale (parzialmente ridotta dalla redazione di MeteoLive) di un articolo del giornalista Parmense Pier Maria Paoletti, apparso sulla Gazzetta di Parma l' 8 febbraio 1995. Parla degli inverni di una volta, quelli di inizio secolo fino almeno agli anni "60, in Val Padana. " Dove sono le belle nevicate di una volta?" (esordisce il giornalista). "Così, e' passata anche la Merla, che nella saggezza popolare era il periodo piu' freddo dell'anno, e un solicello primaverile ha continuato a riscaldare tutta la Valle Padana, come l'anno scorso, del resto, e l'anno precedente. Oddio, si fa sempre in tempo a ricredersi, perche' la meteorologia e' stravagante e combina spesso brutti scherzi, ma, insomma, gennaio se ne e' andato e una breve spolveratina di nevischio, subito sciolto, non fa certo inverno. L'inverno come lo intendiamo noi padani. Così, diamoci una regolata, amici, colleghi giornalisti per le iperboli e i titoli strillati nei giorni un po' freschini - e del tutto normali da noi - dei primi di gennaio. Ricordate? -Tutta Italia nella morsa del gelo-, -Il freddo polare non molla-, -Gelo e neve la fanno da padroni-, -Dovunque temperature polari-. Poi si andava a vedere, curiosi, nelle tabelline delle temperature, accanto al titolo drammatico, e, nell'elenco delle massime (cioe' le diurne, quelle che la gente avverte di piu') non si riscontrava un solo sottozero. Temperature polari? Dio Santo, mi dicevo, e SE RITORNASSERO I -7° O -10°C IN PIENO GIORNO della mia giovinezza e della mia fanciullezza a Parma quali aggettivi tireremmo fuori, se -polare- e' gia' cosi' sfruttato per qualche sottozero notturno? Andiamoci piano, dunque, amici giornalisti, con i freddi -polari- in Val Padana e ricordiamoci che, secondo la meteorologia, si definiscono -giornate di ghiaccio- quelle in cui il termometro non sale mai oltre lo zero anche come massima. Sono molti anni, del resto, che ci siamo disabituati ai grandi freddi postnatalizi, epifanici, di Sant'Ilario o di Sant'Antonio delle nostre parti. E nei lunghi pomeriggi invernali ricordo perfettamente, dalle finestre della mia camera da pranzo in Borgo Santa Brigida, LE ENORMI, FANTASTICHE STALATTITI DI GHIACCIO CHE PENDEVANO DALLA GRONDAIA DEL CINEMA CENTRALE, DI FRONTE, E CHE COMINCIAVANO A SCIOGLIERSI, GOCCIOLANDO LENTAMENTE, ALLA FINE DI FEBBRAIO. CHI VEDE PIU', DA UN'INFINITA' DI ANNI, LE STALATTITI DI GHIACCIO DAI CORNICIONI E DALLE ALTANE DI PARMA? E le fontane ghiacciate, le sassate che rimbalzavano sul ghiaccio che vi si formava e GLI ARABESCHI E I GHIRIGORI DI GHIACCIO SUI VETRI DI CASA, PURE RISCALDATA DAI TERMOSIFONI, CHE MI DIVERTIVO A DISSOLVERE COL FIATO? L'ultima, vera nevicata, a Parma e in tutta la Pianura Padana, e' stata QUELLA DEL 1985. Poi solo nevicatine. BENE, DI QUELLE NEVICATACCE DEL 1985 NE CADEVANO, FINO AD UNA TRENTINA DI ANNI FA, TRE O QUATTRO OGNI INVERNO, sotto Natale, in gennaio, in febbraio. Quei davanzali ricolmi di neve, da cui attingevo, ogni inverno, regolarmente, qualche bicchiere da mescolare con limone e zucchero come una granatina, quelle sterminate distese bianche punteggiate di pochi casolari nella campagna che ricordavano il film -Luce sulla Russia-, le passeggiate con gli amici la vigilia di Capodanno spazzando con la mano trenta o quaranta centimetri di neve intatta sulle balaustre del Lungoparma! QUEI FREDDI TREMENDI, QUELLE NEVICATE CHE SEPPELLIVANO LA CITTA', QUI DA NOI, DA MOLTI ANNI, DA MOLTI TIEPIDI INVERNI, SONO SOLTANTO UN LONTANO RICORDO. Altro che il freddo -polare- dei nostri titoli gridati!

Autore : Fabriziokk (nickname nel forum)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.41: A16 Napoli-Canosa

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Lacedonia (Km. 111) e Candela (Km. 127,9) in direzione Cano..…

h 12.40: A2 Napoli-Salerno

incidente

Incidente a Torre Annunziata Nord (Km. 17,5) in uscita in direzione da Salerno dalle 12:18 del 25..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum