Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Giro d'Italia 2013: maltempo e neve, tappa di venerdì 24 a forte rischio

Pesanti le condizioni atmosferiche previste per venerdì 24 e anche per sabato 25.

In primo piano - 20 Maggio 2013, ore 09.38

Se fino a giovedì 23 le tappe potranno svolgersi senza particolari problemi, l'arrivo di un vortice freddo dal centro Europa potrebbe complicare enormemente le cose per venerdì 24 maggio, quando è prevista la tappa Ponte di Legno-Val Martello, tappa quasi esclusivamente montana, che dovrebbe scalare addirittura due passi come il Gavia e lo Stelvio. Su entrambi i passi è prevista neve abbondante. In mattinata già da Sant'Apollonia, cioè dai 1500m circa, con bufera sul Gavia.

La nevicata continuerebbe imperterrita sino a Santa Caterina Valfurva, per poi lasciare spazio a pioggia mista a neve o pioggia sino a Bormio, ma con la promessa di girare nuovamente in neve una volta imboccata la salita allo Stelvio già intorno ai 1500m. Oltre i 2000m vi lasciamo immaginare quello che potrebbe accadere, perchè a differenza del Galbier qui la strada potrebbe imbiancarsi, rendendo indispensabili le "catene", che le bici ovviamente non possono montare.

Continuerebbe poi a nevicare sino a Trafoi, a 1500m, per poi piovere a Silandro e Spondigna, nel fondovalle della Venosta. La neve la ritroverebbero ancora al lago Giovenetto in val Martello, laddove è previsto l'arrivo di tappa, dopo 139km davvero pesantissimi. Se le previsioni venissero confermate, sarà impensabile poter scalare i due grandi passi alpini e sicuramente verrà trovato un percorso alternativo, in caso contrario la tappa verrebbe annullata o fortemente accorciata.

Anche per sabato 25 proseguirebbe l'instabilità atmosferica con presenza di aria fredda in quota e possibili rovesci nevosi sin sotto i 2000m. Così la ventesima tappa vedrebbe ancora la neve protagonista durante la scalata dei 4 passi prevista: Costalunga, San Pellegrino, Giau (il più alto), Passo delle 3 croci, ma questa volta non dovrebbero esserci problemi nell'arrivare sotto le tre cime di Lavaredo perchè i fenomeni risulteranno più modesti. La previsione dovrà comunque essere ancora affinata. Seguite gli aggiornamenti!
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum