Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Giovedì i temporali saranno veramente violenti al nord?

Azioni del fresco in calo, ma i temporali non mancheranno giovedì su parte del settentrione.

In primo piano - 17 Giugno 2013, ore 11.41

Passano i giorni e i modelli seguitano a proporre un parziale sfondamento dei temporali verso est, cioè sino a coinvolgere parte del nostro settentrione, in particolare i settori occidentali. Stiamo parlando della giornata di giovedì 20 giugno.

Si vede però che siamo ormai prossimi al solstizio, il caldo e gli anticicloni in questo periodo hanno quasi sempre una marcia in più e i modelli faticano a confermare potenziali situazioni instabili, rimangiandosele almeno parzialmente nelle successive emissioni.

Comunque sia la rinfrescatina ci sarà, se per rinfrescatina intendiamo il ritorno a valori più consoni alla media del periodo.

Al nord si manifesterà anche attraverso i temporali che, stante la stretta curvatura ciclonica delle correnti da SSW prevista per giovedì, l'alto tasso di umidità dell'aria, l'energia accumulata, gli indici temporaleschi previsti e in definitiva l'innegabile contrasto termico tra le due masse d'aria, potrebbe provocare fenomeni intensi tra Valle d'Aosta, alto Piemonte, in particolare Biellese, Verbano-Cusio-Ossola, alto Milanese, Varesotto, Comasco, Lecchese e Valtellina.

Come accade quando l'energia si concentra tutta su poche ma intense cellule temporalesche, i fenomeni potrebbero essere accompagnati da grandine, piogge violente e occasionali "bombe d'aria", vale a dire da intense correnti discendenti prodotte dai rovesci in grado di dilagare a gran velocità per diversi km in orizzontale, creando danni talora non trascurabili (cornicioni e alberi caduti, vasi di fiori e tavolini scagliati come proiettili ovunque); insomma molto di più di un classico colpo di vento temporalesco, certamente un po' meno della classica tromba d'aria o tornado, ma sempre in grado di far danni e creare disagio e spavento.

Dunque attenzione! Di certo comunque i temporali risulteranno più estesi e diffusi lungo le Alpi e le Prealpi. Dopo una pausa, attesa per venerdì 21, i temporali potrebbero ripresentarsi sabato 22 sul Triveneto, ma qui la situazione è tutta da verificare. Seguite tutti gli aggiornamenti su www.meteolive.it
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum