Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GIOVANI e CAMBIO CLIMATICO: l'inchiesta

Rassicuranti i risultati delle nostre domande su un campione di un migliaio di giovani compresi tra 18 e 25 anni.

In primo piano - 27 Gennaio 2010, ore 14.51

Di fronte a tante notizie catastrofiste era proprio necessario ascoltare l'opinione dei giovani per capire fino a che punto l'ansia per un riscaldamento climatico avesse scavato un solco profondo nelle coscienze delle nuove generazioni. Abbiamo scoperto, per fortuna, che i giovani sanno ancora ragionare con la propria testa. Ecco le domande: 1 cosa ti fa paura del futuro? Risposte: il 60% ha indicato il rischio di un lavoro precario come maggiore preoccupazione per il proprio futuro, il 18% teme di non sapersi adattare al forcing tecnologico e ai ritmi stressanti imposti dalla vita moderna, il 10% teme di non riuscire a farsi una famiglia e a potersi permettere una casa per vivere dignitosamente, il 9% teme di non poter arrivare a percepire la pensione per una grave crisi dello Stato, solo il 3% mette al primo posto la paura di dover vivere in un mondo sconvolto dal global warming con malattie gravi e nuove in diffusione sul Pianeta. 2 come giudichi l'informativa sul global warming nei libri di testo scolastici? Risposte: il 55% dei giovani intervistati la ritiene nettamente schierata con le posizioni ambientaliste più estreme e poco credibile ed obiettiva. Il 35% la ritiene sufficientemente equilibrata, il 5% la ritiene molto attendibile, un altro 5% la ritiene insufficiente e superficiale per farsi un'idea credibile del fenomeno global warming. 3 che idea personale ti sei fatto del global warming? Risposte: il 60% degli intervistati ritiene che il clima segua un ciclo naturale scarsamente influenzato dall'attività antropica e molto da quella solare e in genere da cause astronomiche. Auspica comunque che si facciano tutti gli sforzi per migliorare la qualità dell'aria e per limitare le emissioni inquinanti in atmosfera. Il 30% pensa che vi sia un ciclo naturale influenzato però dalle attività dell'uomo che andrebbero limitate o indirizzate verso forme energetiche meno inquinanti. il restante 10% non riesce a farsi un'idea a causa della scarsa e contraddittoria informativa sull'argomento ma chiede che venga comunque adottato il principio di precauzione per limitare le attività inquinanti antropiche. 4 sei consapevole che i ghiacci del Polo sud hanno complessivamente aumentato la loro estensione? Risposte: l'80% degli intervistati (sconcertante) riteneva esattamente il contrario, il 20% ne era consapevole grazie soprattutto alla consultazione dei siti specializzati su Internet. 5 secondo te è veramente possibile che si avverino entro il 2100 i clamorosi rialzi termici, sino a 5°C, prospettati dall'IPCC? Risposte: il 60% esprime forti dubbi su queste previsioni, il 20% ritiene totalmente inaffidabili queste simulazioni climatiche, il 19% pur dubbioso, ritiene credibile comunque un grosso aumento termico, l'1% non sa rispondere. 6 sei consapevole che in passato il clima è stato anche molto più caldo rispetto al periodo attuale? Risposte: il 60% ritiene che questo sia stato il periodo più caldo di sempre, il 40% ne è consapevole perchè lo ha letto su diversi libri e siti scientifici.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum