Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GHIACCI in ripresa: in crisi le teorie caldofile?

Notizie confortanti dai luoghi del freddo.

In primo piano - 19 Marzo 2008, ore 15.14

L'antartide sta bene, l'artide sta meglio. Se osserviamo l'andamento dei ghiacci in sede polare tra il 1979 e il periodo attuale si nota un rientro tra i più significativi dell'ultimo trentennio. Il pericoloso deficit di -3 milioni di kmq dell'estate 2007 si è ridotto ai -500 mila kmq del periodo attuale. Certamente occorrerà osservare se il pack riformatosi avrà spessore sufficiente per affrontare la prossima stagione calda e uscirne indenne ma è comunque un segnale che non può passare inosservato, come invece sta purtroppo accadendo. Per la verità sono tante le notizie che ci vengono opportunamente nascoste perchè invise agli ambientalisti e ai supporters del "total global warming". Tra queste le seguenti considerazioni: 1 al Polo sud si sono chiaramente osservati quattro diversi episodi di glaciazione ad intervalli quasi regolari di circa 100.000. Tutto questo è correlato con i periodi di variazione di alcune caratteristiche dell'orbita della Terra. 2 la regolarità del Polo sud è sconosciuta al Polo nord, dove i cambiamenti sono stati spesso RAPIDISSIMI. Questi cambiamenti sembrano ripetersi a distanza di 1500 anni. Queste oscillazioni prendono il nome di D-O (dal fisico svedese Dansgaard e dallo svizzero Oeschger). Più semplicemente fanno capo a periodi più caldi e più freddi di circa 10°C. 3 Ai periodi più caldi nei ghiacci si è rinvenuta una grossa quantità di metano, cosa che non si verifica durante le fasi più fredde. 4 Bond della Columbia University ha studiato i depositi dei detriti rocciosi che si staccarono dal circolo polare artico e che arrivavano a mari più caldi. E ha trovato che i periodi in cui flussi di iceberg erano più intensi corrispondeva all'aumentata attività solare. 5 il mistero Younger Dryas. Di colpo, quasi all'improvviso, si assiste al ritorno di un regime glaciale. E qui si chiama in causa il Nastro Trasportatore, più nota dalla gente comune come la Corrente del Golfo. Una grande quantità di acqua dolce riversata nell'Oceano ha la capacità di inceppare la corrente, perchè non aumenta l'accumulo di sale e non si verifica alcuno sprofondamento. Un evento accidentale sembra aver grandemente influito in questo processo di bloccaggio: il riversamento nell'oceano di una grande quantità di acqua dolce dal Lago Agassiz, proprio per l'aumento delle temperature che ha fuso la diga naturale che lo conteneva. Pensate se a questo evento si fosse sommata anche una scarsa attività solare, cioè una semplice diminuzione del 3% dell'intensità dell'insolazione e qualche eruzione vulcanica colossale. Dunque è bene chiedersi: perchè invece di preoccuparci tanto per un normale "global warming", non riusciamo a focalizzare che il problema principale resta la nostra salute? Perchè dobbiamo far credere al mondo che la natura sia in difficoltà, quando a vivere peggio, appestati da cancri e leucemie, siamo proprio noi umani, quegli umani che sovrastati, soffocati da un mare di tecnologia inutile, pensano ingenuamente di essere i dominatori del pianeta, quando basterebbe eliminare la pennicillina e il vaccino contro la tubercolosi per veder bruscamente diminuire la popolazione europea e gettare il panico tra i sopravvissuti. Non è dunque ora di puntare costantemente l'attenzione sulle bombe ecologiche che minano la nostra salute, non è ora di investire più fondi in medicina per aiutare l'uomo a sconfiggere il cancro? Limitare l'inquinamento è importante soprattutto per noi, perchè quando si esce con un bambino nel passeggino non si debba più dire: "tesoro, usciamo a respirare un po' di veleno quotidiano".

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.52: Palermo Viale Regione Siciliana Nord Ovest

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Regione Siciliana Nord Ovest in uscita…

h 16.52: A1 Milano-Bologna

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Milano-Allacciamento Raccordo P.Le Corvetto-Tangenziale Est e Lod..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum