Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Getto sparato: quando tornerà l'inverno vero?

Pur in una fase ancora caratterizzata da una circolazione polare disturbata, con fuoriuscita di aria fredda dalla calotta artica, la Corrente a Getto Polare si mostra ben lanciata e lungo i paralleli e non permette lo sfondamento deciso del gelo alle medie latitudini.

In primo piano - 20 Dicembre 2012, ore 10.24

 Sembra un paradosso: la circolazione circumpolare mostra diversi punti deboli, ma la Corrente a Getto si lancia invece forte lungo i paralleli, secondo un marcato indice detto "zonale", ossia da ovest verso est. Questo perchè il gradiente, ossia la differenza di pressione tra le alte e le basse latitudini dell'emisfero, è assai marcato, con la circolazione fredda polare che preme contro quella subtropicale.

In questo braccio di ferro, per il momento, non ci sono nè vincitori nè vinti. E pensare che ben due flussi di calore diretti verso la stratosfera polare, uno sul settore aleutinico verso l'Artico canadese e uno sulla Siberia verso il Circolo Polare, avrebbero potuto dare una marcia in più al nostro inverno. Anche in questo caso la spinta del primo (warming canadese), neutralizzerà gli effetti dell'altro (warming euroasiatico), e alla fine nessuno dei due riuscirà a oltrepassare la barriera della tropopausa.

Il tutto significherà uno sbilanciamento del vortice polare verso il comparto euro-asiatico, con ulteriore infittimento del gradiente e ulteriore accelerazione della Corrente a Getto. Per questo motivo le grandi masse gelide presenti sul settore russo-siberiano rimarranno per il momento confinate sui luoghi di origine. La Corrente a Getto infatti riuscirà a vincere i muri gelidi continentali e a spazzare verso est il grande freddo.

Sull'Italia in buona sostanza il periodo natalizio non vedrà cambiamenti di sorta, con il tempo contrassegnato dal passaggio di queste onde occidentali: tempo bello oggi, brutto domani, poi ancora bello e dopo ancora brutto, il tutto accompagnato da relativi sbalzi termici, pur sempre senza eccessi.

Anche le vicende attualmente in atto nella stratosfera non ci suggeriscono elementi significativi per un affondo crudo dell'inverno sul Mediterraneo e sull'Italia, stante un fisiologico rinforzo della vortice polare a tutte le quote (indice NAM in salita fin quasi ai livelli di soglia). 

E tempo di attesa: l'aria fredda c'è, per ora arriva da noi solo a spizzichi e bocconi, avvicendandosi con l'alito più mite dell'Atlantico. L'inverno è in pausa di riflessione. Frattanto sarà comunque in grado di proporci qualche bella nevicata fino a quote basse, alternata a belle giornate invernali con cieli azzurri e clima più godibile, il tutto in attesa delle prossime mosse del generale.

Quali? Non appena ne verremo a conoscenza velo sapremo dire. Rimanete con noi! 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum