Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gennaio trascorrerà ancora per molti giorni con l'alta pressione: ecco le conseguenze

Una figura di alta pressione, porta con sé condizioni di tempo stabile che si prolungheranno anche nei giorni a venire. Classico standard stabilito da un Vortice Polare compatto che ci influenzerà ancora per diverso tempo.

In primo piano - 6 Gennaio 2020, ore 20.00

Il tempo atmosferico in questo mese di gennaio 2020, rimane pesantemente influenzato da una condizione di Vortice Polare chiuso, che determina un innalzamento considerevole delle fasce anticicloniche subtropicali sull'Europa. Le masse d'aria più fredde, risultano accorpate tutte assieme alle latitudini dell'Artico ed al momento non riescono a spingersi più in basso. Si tratta di un tipico standard di NAO (North Atlantic Oscillation) ed AO (Arctic Oscillation) di segno positivo.

Troviamo quindi anomalie positive della pressione e della temperatura nella fascia delle medie latitudini, contrapposte ad anomalie negative della pressione alle latitudini artiche. Tanto maggiore è questo divario, tanto più questi indici salgono di segno positivo. Ebbene nei prossimi giorni, la circolazione di venti zonali alle elevate latitudini è prevista rinforzare ulteriormente, portandosi dietro ulteriori apporti di aria mite che andranno a costituire robusti anticicloni. Ecco la previsione emisferica del modello americano riferita a domenica 12 gennaio

Almeno fino al termine della prima metà di gennaio, il tempo previsto sul nostro Paese continuerà a restare influenzato dalla presenza di questi anticicloni che saranno garanzia di tempo stabile e generalmente poco freddo in montagna e lungo le coste, specie quelle occidentali. Ovviamente ci saranno delle eccezioni che saranno rappresentate dalle inversioni termiche, fenomeni molto comuni in questo periodo dell'anno sulla Valpadana e nelle località pianeggianti interne, dove le temperature nottetempo ed al primo mattino, potranno risultare pungenti e accompagnate da nebbie anche fitte.
Anche il tasso di inquinamento risulterà piuttosto elevato, principalmente al nord e soprattutto sulla Pianura Padana e all'interno delle grandi città.

La presenza degli anticicloni in realtà è sintomo di una circolazione molto mite che governa la libera atmosfera, dove le anomalie termiche positive potrebbero risultare anche elevate. Con questo tipo di circolazione, anche gli episodi di tempo perturbato si fanno rari. Ecco la previsione del modello americano riferita a mercoledì 15 gennaio, in cui si vedono poche variazioni significative:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum