Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FRIULI VENEZIA GIULIA: ancora 5 metri al rifugio Gilberti

Dal Messaggero Veneto...

In primo piano - 6 Maggio 2009, ore 08.38

Mai tanta neve come quest’anno». É la comune opinione della gente che vive in montagna dove, in effetti, lo scorso inverno è nevicato in quantità record, come da almeno cinquant’anni non si ricordava. Non sarà stato battuto il record assoluto delle nevicate, ma un dato è molto significativo ed è la somma delle precipitazioni nevose nell’arco della stagione che ha raggiunto i 13 metri di altezza nell’area del Gilberti. E una spessa coltre di neve ricopre ancora la montagna friulana, almeno sette metri. Ai 1.800 metri di quota del rifugio Gilberti, sopra Sella Nevea, dove è anche nevicato nei giorni scorsi si misurano ancora oltre cinque metri e mezzo di neve e ovviamente, sopra i duemila metri (come a Sella Ursich e sull’altopiano del Canin) la neve è ancora più abbondante, come lo è su tutte le Alpi Giulie, dal gruppo del Mangart al Montasio. Una manna, indubbiamente, per le falde acquifere che alimentano la pianura friulana. «Sotto le neve c’è il pane», il detto popolare è stato sottolineato anche dal successo della stagione turistica invernale propiziato proprio dalle copiose nevicate che hanno favorito la preparazione delle piste e Sella Nevea si è confermato la località più innevata della Regione. «Era dal 1975 che non vedevo così tanta neve a Sella Nevea - conferma Piero Zanni, storico comandante del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Sella Nevea -, ma allora non si raggiunsero sicuramente i 13 metri complessivi, ma una grande nevicata, veramente eccezionale, si concentrò nei giorni a cavallo fra marzo e aprile e come si ricorderà - precisa Zanni -, dalla cima del Poviz si staccò l’impressionante valanga che si abbatte sull’hotel Canin devastando la sala pranzo, fortunatamente subito dopo che gli avventori erano usciti, per interessare anche il bar. Negli anni, molto si è fatto a Sella Nevea per prevenire le valanghe e maggiore attenzione si rivolge anche alle previsioni meteo che oggi sono sempre puntuali e quindi in termini di sicurezza la località oggi può ritenersi molto più sicura che allora». «In seguito al permanere di tanta neve - Zanni richiama un altro aspetto positivo -, si riproporranno senz’altro i nevai di Conca Prevala e del Canin, dove, probabilmente ci saranno le condizioni per fare qualche bella sciata anche nei mesi estivi. Purtroppo - aggiunge il sottufficiale delle Fiamme gialle -, c’è anche un rovescio della medaglia ed è la “sofferenza” cui le abbondanti nevicate hanno sottoposto l’ambiente naturale provocando numerosi schianti di abeti e altre piante di alto fusto per cui oltre ai danni subiti dal bosco sarà anche necessario provvedere al risanamento boschivo».

Autore : Dal Messaggero Veneto

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.53: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

incidente

Entrata chiusa causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Vimercate Nord: Frazione Velasca (K..…

h 08.43: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 6,321 km dopo Svincolo Sp Narni Scalo-Capitone (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum