Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO: temperature RIGIDE ancora per qualche giorno, poi...

Una manciata di giornate ancora in compagnia del freddo (moderato), in attesa della risalita sotto Natale ma non dappertutto.

In primo piano - 18 Dicembre 2017, ore 19.30

In queste ore stiamo sperimentando il passaggio di una modesta perturbazione che determina qualche sporadica precipitazione su Liguria e Toscana, concentrando ben presto i propri effetti sulla Sardegna ed esaurendo la propria forza entro la serata di domani, martedì 19 dicembre. Questa modesta perturbazione sarà seguita da un nuovo ribasso delle temperature che raggiungerà un picco di minimo proprio tra martedì e mercoledì, prima di una inesorabile salita attesa da giovedì 21 dicembre iniziando dai settori occidentali.

Quali temperature sarà possibile raggiungere al suolo? 

Una attenuazione nel regime di venti settentrionali è atteso sul nostro Paese nella notte tra martedì e mercoledi; sarà questo uno dei momenti in cui dovremo aspettarci un ribasso più sensibile delle temperature al suolo. Sulla Valpadana e nelle valli interne delle Alpi e dell'Appennino, i valori notturni potranno scendere sotto lo zero ma farà freddo anche lungo le coste soprattutto dei settori adriatici.

Potremo replicare ancora con temperature rigide notturne la notte tra mercoledì e giovedì che corrisponderà al momento in cui la ventilazione risulterà in assoluto più tranquilla, favorendo oltremodo le inversioni termiche soprattutto sulle pianure del nord. 

Spostando il nostro sguardo alle quote superiori, i valori più rigidi sul piano isobarico di 850hpa (circa 1500 metri) saranno appannaggio delle regioni adriatiche. Tra mercoledì e giovedì l'alta pressione inizierà a spingere verso il Mediterraneo centrale, provocando una risalita delle temperature ad iniziare dal nord-ovest, avvertibile soprattutto nei valori massimi e sui rilievi. 

Le temperature sotto le festività di NATALE: come potrebbero comportarsi? 

L'arrivo del periodo natalizio coinciderà con un cambio di circolazione che riporterà alla ribalta i venti occidentali piuttosto tesi alle latitudini elevate dell'oceano Atlantico. L'Europa centrale ed il Mediterraneo ricadranno sotto l'influenza di una figura altopressoria accompagnata da un aumento particolarmente marcato delle temperature sul nord-ovest (ove vi potrebbero essere gli estremi per un evento di Favonio) e sulla Sardegna.

Il giorno della Vigilia vi potrebbe essere un ultimissimo colpo di coda dell'aria fredda all'estremo sud, mentre sul resto del Paese le temperature si sarebbero giá addolcite. Farebbero la loro comparsa le nebbie sulla Valpadana e le temperature lungo la fascia costiera risalirebbero la soglia dei +10°C, soprattutto in quella tirrenica il giorno di Natale (da confermare).

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.36: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

h 10.35: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code per 1,4 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP9 Vecchia Valassina e Sv..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum