Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO: quando arriva è assai difficile scalzarlo

L'aria fredda è piu pesante rispetto a quella calda, di conseguenza è molto difficile scalzarla dalle pianure e dalle bassure.

In primo piano - 29 Novembre 2016, ore 15.21

Capita molto spesso in inverno, soprattutto in condizioni anticicloniche, che si parta da una località della Pianura Padana con una temperatura prossima allo zero ed un cielo grigio e si raggiunga una località di montagna dove invece splende il sole e la temperatura è gradevole.

L'osservatore profano rimane in un primo tempo sbigottito davanti a questo apparente "paradosso meteorologico", ma osservando attentamente la situazione si nota chiaramente che le due masse d'aria (quella calda soprastante e quella fredda che giace al di sotto) siano una indipendente dall'altra.  

L'aria fredda pesa di più rispetto all'aria calda e di conseguenza ha una densità nettamente maggiore. Il risultato è una sorta di "galleggiamento" dell'aria calda sopra il sottostante substrato freddo esattamente come galleggia una macchia d'olio in un bicchier d'acqua.

Da ciò si evince come sia difficile scalzare l'aria fredda a livello del suolo anche in presenza di un'avvezione mite. Più che intaccare il cuscino freddo sottostante, l'aria più calda tende a scorrere sopra. A lungo andare gli effetti si sentono anche al suolo, ma in una prima fase il freddo può reggere, senza subire troppe attenuazioni.

Nel caso attuale, sta giungendo aria fredda dai quadranti nord-orientali, ma nelle prossime ore questo flusso cesserà. Di conseguenza, il freddo dalla quota tenderà a migrare verso il suolo, mentre in alto si avrà un graduale addolcimento delle temperature.

Qualora non vi fossero interferenze eoliche nei prossimi giorni, il freddo in Val padana potrebbe persistere a lungo anche in assenza di ulteriori avvezioni fredde.

Diverso sarebbe il discorso in caso di vento o nuvolosità: il freddo verrebbe rimosso più velocemente dai bassi strati e in breve tempo la mitezza guadagnerebbe tutte le quote.

Il freddo, quindi, è come la colla? Proprio così; magari è difficile veicolarlo da noi per via di un'orografia ed una posizione geografica non molto favorevole, ma quando arriva è assai difficile scalzarlo dalle pianure e dalle valli incassate. 
 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.52: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Capriate (Km. 162,7) e Trezzo (Km. 160,6) in direzione Milano..…

h 03.00: A16 Napoli-Canosa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Benevento - Raccordo Di Benevento (Km. 68,7) e Grottaminarda (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum