Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO: entro fine mese ricarichiamo i "serbatoi"

Al momento sembra probabile la formazione di un'alta pressione parzialmente termicizzata sull'Europa nord orientale e sulla Vicina Russia entro la fine del mese, con un intensificazione del freddo in quei settori. Il punto della situazione.

In primo piano - 18 Gennaio 2015, ore 09.35

Non è mai troppo tardi per dire "inverno". Nei prossimi giorni la stagione più travagliata dell'anno cercherà di acquistare maggior interesse, sia sotto il profilo dei fenomeni sia da quello termico.

La prossima settimana i termometri sulle nostre regioni tenderanno a scendere, specie al centro-nord, ma più che un'ondata di freddo vera e propria si tratterà di un ritorno alla normalità, anche se in alcuni casi si potrà andare anche al di sotto di essa.

Allargando lo sguardo oltre i rigidi confini italici, le analisi odierne ci mostrano alcuni movimenti interessanti, sia sul nord Europa (Scandinavia in primis), sia sulla Vicina Russia.

La cartina che vedete in quadra le temperature a 1500 metri di quota circa previste per la giornata di lunedì 26 gennaio. Come si può notare, i "serbatoi" del freddo torneranno a ricaricarsi, questa volta non per merito di una depressione fredda, bensi per un vasto anticiclone parzialmente termicizzato che agirà in loco.

Le temperature al suolo, stante le inversioni termiche indotte dall'anticiclone, saranno quasi certamente più basse rispetto a quelle che si prevedono in quota. In altre parole, si tratterà di aria fredda pellicolare, tipica delle situazioni continentali (senza interferenze oceaniche).

Prospettive per l'Italia? Al momento è ancora presto per sbilanciarsi. Tuttavia, avere i serbatori gelidi ben riforniti aumenta la possibilità che, in occasione di sinottiche favorevoli, parte del freddo presente in loco possa raggiungerci. Nei prossimi giorni faremo ovviamente il punto della situazione, alla luce anche delle nuove emissioni modellistiche.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum