Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO e NEVE su diverse regioni per l'Immacolata? Le carte "del 2012" dicono di SI

Abbiamo riscontrato una notevole analogia tra l'impianto sinottico che portò la neve al nord e s parte del centro tra il 7 e l'8 dicembre del 2012 e quelle previste dalla corsa ufficiale del modello americano per gli stessi giorni del 2013, con la variante che, oltre al nord, vedrebbe maggiormente coinvolti il centro e alcuni settori del sud. Vediamo in realtà cosa potrebbe accadere.

In primo piano - 28 Novembre 2013, ore 11.25

 La memoria in Meteorologia è molto importante: conoscere il territorio sul quale si lavora dà valore aggiunto ad una previsione dedotta solo con le simulazioni del modelli. Per questo ripensare a fenomeni simili che si sono verificati nel recente passato può essere d'aiuto nel superare le incertezze e le contraddizioni che emergono dall'analisi dei modelli contingenti, in certe situazioni delicate.

Prendiamone ad esempio una, quella che si prospetta per il prossimo Ponte dell'Immacolata: la figura qui a fianco ci mostra la linea di tendenza simulata dalla corsa ufficiale modello americano. Si nota una saccatura davvero cattiva pronta a collegare in presa diretta le regioni polari con quelle mediterranee. Anche l'Italia verrebbe presa in pieno da questa severa situazione da pieno inverno tuttavia, analizzando gli scenari paralleli, emergono alcune discrepanze.

Ecco che allora ci viene in soccorso la situazione analoga che si era verificata durante il Ponte dell'Immacolata del 2012 (mappa sotto). In quel caso rimasero imbiancate dapprima diversi settori del nord, con fioccate anche in pianura su gran parte dela val Padana, oltre che le province di Genova e Savona e quelle di Rimini e Ravenna fino alla costa. A seguire la neve arrivò anche al centro, concentrandosi in particolare sulle Marche, ma coinvolgendo in parte anche i settori di confine con Toscana, Umbria e Abruzzo, dove i fiocchi scesero fin verso i 300 metri.

Ci dobbiamo dunque aspettare una Immacolata bianca bis su diverse regioni d'Italia? Al momento pare che l'asse della grande depressione sia leggermente spostato verso est rispetto alla versione targata 2012. Questo potrebbe voler significare una passata di nevicate più sbrigativa al nord, dove comunque i fiocchi facilmente potrebbero raggiungere anche la pianura (probabilità attuale 55%) e una invece più consistente al centro e sull'entroterra del meridione (probabilità 60%).

Comunque sia, le analisi probabilistiche seguitano a metteci in guardia nei confronti di questa situazione che si prospetta quale spunto invernale di notevoli potenzialità. Non ci rimane che attendere i prossimi aggiornamenti per sbrogliare il bandolo della matassa e pervenire ad una conferma di neve che, per alcune regioni d'Italia, sicuramente non deluderà.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum