Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Freddo e neve: la posizione e i movimenti dell'anticiclone saranno determinanti

Cosa non convince.

In primo piano - 29 Gennaio 2013, ore 10.00

L'anticiclone rimane mediamente troppo grasso nell'emissione odierna dei modelli. Troppo grasso per sganciare verso nord e favorire davvero l'arrivo di freddo importante, troppo grasso per consentire anche ingressi occidentali delle saccature, che comunque riusciranno a raggiungere il centro del Continente, piombando giù da nord ed interessando parte dell'Italia e la regione balcanica.

Si conferma dunque l'impianto instabile, dinamico e moderatamente freddo, manca anche in questa occasione una vera sterzata verso l'inverno crudo. Per trovarlo bisogna scomodare le corse alternative a quelle ufficiali dei principali modelli matematici e si arriva ad una discreta (ma non ancora sufficiente) congiuntura invernale intorno al 9-10 febbraio, ma limitatamente al modello americano.

Se il modello inglese nel run ufficiale ipotizza un maggiore coinvolgimento perturbato di tutto il Paese proprio per questo periodo, le corse d'ensemble mostrano invece una corrente da nord-ovest propensa a scaricare quasi tutta la neve sui versanti nord-alpini e tratti forse solo lungo il nostro versante adriatico. 

L'americano nelle sue corse alternative strizza l'occhio al grande freddo, facendo sganciare finalmente l'anticiclone verso nord e proiettando in direzione del Mediterraneo correnti da nord-est decisamente fredde.

In tutto questo tira e molla seguita comunque a non convincere:
1 il comportamento della corrente a getto: quanto frenerà, quanto ondulerà?
2 il comportamento dell'anticiclone: rimarrà grasso come lo vedono i modelli nelle loro corse ufficiali o sgancerà verso il nord del Continente?

Intanto i giorni passano: la neve a bassa quota per l'Emilia e la dorsale appenninica del centro-sud sembra già probabile durante il fine settimana, ma per un vero evento invernale esteso con maggiore probabilità anche alle pianure, al momento va considerato e monitorato con attenzione il periodo tra l'8 ed il 12 febbraio, ma in questa stagione manca uno slancio coraggioso dei modelli verso l'inverno vero e i risultati si vedono, anche se gli indici teleconnettivi in tal senso confortano non poco.

Il dinamismo previsto impedirà comunque alla primavera di entrare in scena ulteriormente, oltre la comparsata di questi 3-4 giorni.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.12: A27 Mestre-Belluno

incidente

Incidente a Treviso Nord (Km. 22,6) in entrata in entrambe le direzioni dalle 09:05 del 21 mag 20..…

h 09.10: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Est Di Milano (Km. 146) e Monza (Km. 14..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum