Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO e NEVE in pianura arriveranno a febbraio?

Si guarda alla fine del mese per capire se il tempo potrà davvero mostrarci un po' di inverno vero.

In primo piano - 19 Gennaio 2018, ore 10.46

Sin verso la fine del mese l'inverno latiterà nel Mediterraneo e su diverse zone d'Europa.
L'Italia verrà coinvolta parzialmente e temporaneamente da una zona di alta pressione tra martedì 23 e giovedì 25 gennaio, per poi lasciare il posto all'inserimento di una blanda saccatura.

Questa saccatura, prevista tra il 26 ed il 27, nella migliore delle ipotesi potrebbe evolvere in depressione e richiamare aria fredda dal nord-est del Continente, congiuntamente alla potenziale risalita verso nord dell'anticiclone, ma l'attendibilità di un'ipotesi del genere pare francamente molto bassa.

Tale disturbo pare dunque destinato a restare fine a se stesso e l'anticiclone potrebbe dunque tornare a farci visita sino alla fine del mese, diventando anche più massiccio.

Interessante invece l'evoluzione appena successiva, in cui si nota una repentina spinta verso nord-ovest dell'anticiclone con via libera per le correnti fredde di raggiungere l'Europa orientale per poi muoversi a ritroso sino a conquistare anche il Mediterraneo.

Solo così: o da nord o da est potremmo vivere un episodio invernale degno di tale nome. Potrebbe trattarsi fra l'altro solo di un "segnale" rispetto ad un vortice polare stratosferico sempre più disturbato, che potrebbe trasferire il suo "core" proprio sull'Europa con effetti in troposfera tutti da verificare.

Proprio in troposfera fra l'altro costui per la fine del mese appare già abbastanza disturbato: tutto questo potrebbe produrre proprio quelle recrudescenze invernali che ci si aspetterebbe nel mese più favorevole a questo in assoluto: quello di febbraio!

Naturalmente monitoreremo la situazione costantemente: l'anticiclone che si instaurerà nel corso della prossima settimana per ora secondo i modelli non ha alcuna intenzione di radicarsi nel Mediterraneo a lungo e questo è già un indizio importante.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.52: A1 Roma-Napoli

coda incidente

Code per 3 km causa incidente nel tratto compreso tra Colleferro (Km. 592,5) e Anagni - Fiuggi (Km..…

h 02.51: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Colleferro (Km. 592,5) e Anagni - Fiuggi (Km. 603,5) in direzio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum